mercoledì 12 febbraio 2014

Frozen - Il Regno di Ghiaccio, il cast ospite della serata per celebrare il film

Da sinistra in alto, il general manager della Disney Animation Andrew Millstein, Peter Del vecho, Jennifer Lee, Robert Lopez, Santino Fontana, Idina Menzel, Kristen Bell, Josh Gad e Kristen Anderson-Lopez
La Disney ha organizzato ieri in un locale privato di Los Angeles, una festa per celebrare il successo di Frozen - Il Regno di Ghiaccio, e in particolare la consegna del certificato d'oro da parte della controversa RIAA (Recording Industry Association of America) per Let it Go, che ha raggiunto quota 500.000 copie fisiche vendute.

Ospiti, oltre che membri dell'industria, anche i doppiatori del film, Kirsten Bell, Idina Menzel, Josh Gad e Santino Fontana, con l'eccezione di Jonathan Groff che, come ha scherzato Josh Gad "è malato, e non c'entra il fatto che canta l'unica canzone Disney senza inizio, metà e fine."

Kristen Bell, John Lasseter, Dax Shepard e Nancy Lasseter
Oltre ai membri del cast, erano presenti anche John Lasseter, che proprio quella sera ha festeggiato anche il suo ventiseiesimo anniversario di matrimonio con sua moglie Nancy, Ed Catmull, presidente dei Disney Animation e Pixar, i registi del film, Chris Buck e Jennifer Lee, il produttore Peter Del Vecho, i compositori delle canzoni Robert Lopez e Kristen Anderson-Lopez, il compositore Christophe Beck che ha diretto durante la serata anche l'orchestra, e ospiti come Darren Criss e Jane Lynch (Glee), Sam Tsui (YouTuber), Sarah Hyland e Ariel Winter (Modern Family), Dax Shepard (Parenthood) e Sean Hayes (Will & Grace).

La serata è stata condotta da Josh Gad, che ha scherzato sulla sua attuale popolarità come doppiatore, "Non sto più ricevendo offerte per nessun live-action", e ha visto tutti i membri del cast cantare le canzoni del film.

Kristen Bell ha iniziato la sua performance cantando una sua interpretazione di Do You Want to Build a Snowman?, sorprendendo il pubblico interpretando anche la versione di Anna bambina, che nel film è cantata proprio da una bambina, e ammettendo "Volevo essere una principessa Disney da quando avevo cinque anni." La canzone è stata seguita da un duetto con Idina Menzel.
Santino Fontana, che interpreta il connivente principe Hans nel film, si è unito alla Bell per un duetto di Love Is an Open Door. Gad ha cantato invece In Summer, in cui il pupazzo di neve sogna di essere nella stagione più calda nell'anno, che ha scatenato molte risate nel pubblico. Christophe Beck ha guidato poi l'orchestra che ha eseguito la colonna sonora strumentale del film.
Ovviamente la performance che ha ottenuto i più grandi consensi dal pubblico è stata quella di Let tt Go, cantata da Idina Menzel, che ha chiuso così la serata. La canzone sarà cantata anche agli Oscar proprio dalla Menzel.

Gad ha introdotto la Menzel dicendo che Let it Go è la canzone preferita di sua figlia, "facendomi avere così un complesso". Alla fine della sua interpretazione ha ricevuto una meritata standing ovation. Durante la canzone Idina Menzel si è fermata dopo aver confuso il testo della canzone, infatti ha detto "The snow never bother me anyway" anzi di "The cold never bother me anyway", e ha scherzato dicendo che "un sacco di ragazze dicono così, ok non le sto accusando, ma...". Dopo di che ha chiesto all'orchestra di ripartire, e il pubblico è impazzito all'idea di poterlo risentire un'altra volta.


Ma il vero protagonista della serata è stato Josh Gad, che ha definito la serata come "una lettera d'amore" a tutti quelli che hanno lavorato al film, e ha più volte scherzato, "Apparentemente la Disney non ha realizzato che ha una sala da concerti con il suo nome (riferendosi al Disney Concert Hall), così ci troviamo qui in una specie di ricevimento di un Bar Mitzvah."
"Grazie per non aver preso Jonah Hill per la parte di Olaf" ha detto Gad a Lasseter, "che ogni giorno pensa che sia una festa hawaiana".

"Con tutto questo successo, John Lasseter sta pensando di riproporre tutti i personaggi del film in versione Lego" scherzando sul successo che il film The Lego Movie sta avendo negli Stati Uniti. Ma Frozen non è assolutamente da meno. Il film infatti ha riportato gli studi d'animazione Disney direttamente all'attenzione di tutti. Questo weekend il film ha infatti superato al Box Office negli Stati Uniti Cattivissimo Me 2, ed è diventato così il film d'animazione più di successo dell'anno in madrepatria, e sta bussando alla porta del miliardo di dollari, anche se sarà difficile arrivarci. Adesso è a quota 914 milioni con ancora un mercato importante come il Giappone alle porte.
La colonna sonora invece è al primo posto della BillBoard 200, la classifica degli album più venduti negli Stati Uniti, della scorsa settimana, ed è la colonna sonora che sta da più settimane in testa alla classifica dal 2003. In Home Video il film arriverà negli Stati Uniti a Marzo, mentre qui il 9 Aprile.

Nonostante tutto questo successo, e che il film sia previsto per un'adattamento teatrale, per ora non ci sono piani per un sequel. Anche se Gad ha detto scherzando che stanno "già facendo il crowd funding per il sequel di Frozen" relativamente a come il film di Veronica Mars che ha come protagonista proprio Kristen Bell, è stato finanziato. In merito il capo marketing della Disney, Ricky Strauss ha rivelato durante la serata a Deadline che gli piacerebbe "vedere un sequel". Anche se non abbiamo mai visto un sequel realizzato dalla Disney Animation di una fiaba Disney. Recentemente c'erano anche delle indiscrezioni su un possibile seguito di Rapunzel, ma è difficile che verranno entrambi messi in produzione. Semmai dobbiamo aspettarci dei cortometraggi, esattamente come successo con Rapunzel - Le incredibili nozze.

Il trio nominato agli Oscar, Peter del Vecho, Jennifer Lee e Chris Buck
Frozen ha recentemente trionfato ai Golden Globes, ai Critics Choice Movie Awards, Producers Guild Awards, Annie, e recentemente anche agli ACE Eddies. Questa settimana si scoprirà se vincerà anche ai BAFTA, dopodiché resteranno gli Oscar, in cui il film è favorito sia per il miglior film d'animazione e anche per la miglior canzone originale per Let It Go.

Lasseter era raggiante e ha rivelato a Deadline che si sentiva positivo sulle possibilità del film agli Oscar. "Di solito non descrivono questo tipo di film come arte", riferendosi che i film d'animazione sono classificati come per bambini e che si sente come questo trascenda questa classificazione.

La serata sembra fatta apposta per pubblicizzare il film agli Oscar, ma almeno per questa occasione non è stato così. "Nessun singolo membro dell'Academy è stato invitato a questo evento stasera," ha dichiarato un esecutivo Disney sempre a Deadline.
Normalmente queste cose si fanno spesso, recentemente c'è stato lo scandalo di Burlesque ai Golden Globes, in cui i votanti dell'Hollywood Foreign Press erano stati invitati ad un concerto di Cher a Las Vegas con il risultato del film nominato come miglior commedia o musical. Per non essere di parte, la Disney ha realizzato anche un altro memorabile evento canoro a Dicembre per Saving Mr. Banks, con un concerto del compositore di Mary Poppins Richard M. Sherman, a cui, a differenza di questo di Frozen, erano presenti alcuni membri dell'Academy. Ma l'evento comunque si fece prima delle nomination.

Il Luncheon degli Oscar, nella foto tutti i nominati di quest'edizione, tra cui del Vecho, Jennifer Lee e Chris Buck
Infatti ci sono molte regole degli Oscar che non permettono dopo che sono state annunciate le nomination, e quindi quando il film è effettivamente in gara, di tenere degli eventi, dei pranzi o feste a cui possono partecipare i membri dell'Academy. L'anno scorso la Disney, tra gli altri con i loro rispettivi corti, dovette rimuovere il cortometraggio Paperman da YouTube perché appunto poteva oscurare la visibilità degli altri contendenti.

Naturalmente questo evento è finito sulle pagine di The Hollywood Reporter, Variety e Deadline, e quindi ha dato indirettamente visibilità al film ad un passo dal 14 Febbraio, quando i membri dell'Academy inizieranno a votare. Si tratta della stessa visibilità che Pharrell Williams, che è nominato come miglior canzone originale con Happy da Cattivissimo Me 2, ha avuto con la sua vittoria ai Grammy, quindi ci sta.

Qui sotto trovate le altre foto della serata.

 

 

 

 

 

 





 

"Quando una profezia intrappola l'intero regno di Arendelle in un inverno senza fine, Anna, valorosa e ottimista, insieme al coraggioso uomo di montagna Kristoff e alla sua renna Sven, intraprende un viaggio epico alla ricerca della sorella Elsa per riuscire a porre fine al glaciale incantesimo. Anna e Kristoff incontreranno sul loro cammino creature fantastiche come i trolls, un buffo pupazzo di neve di nome Olaf, montagne alte come l'Everest e magia dietro ogni angolo, e combatteranno contro tutti gli elementi della natura per salvare il regno dalla distruzione."

Frozen - Il Regno di Ghiaccio è un film d'animazione in CGI prodotto dalla Walt Disney Animation Studios e distribuito dalla Walt Disney Pictures il 13 Dicembre 2013 negli Stati Uniti, e il 19 Dicembre 2013 in Italia in 3D.
Il film è diretto da Chris Buck e Jennifer Lee, scritto dalla co-regista, e doppiato in originale da Kristen Bell (Anna, Serena Rossi in italiano), Idina Menzel (Elsa, Serena Autieri) e Jonathan Groff (Kristoff, Paolo De Santis). La colonna sonora è composta da Christophe Beck, mentre le canzoni sono scritte e composte da Robert Lopez e Kristen Anderson-Lopez.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P. L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email