venerdì 19 luglio 2013

Britt Robertson nel cast di Tomorrowland, il nuovo film di Brad Bird con George Clooney e Hugh Laurie

Britt Robertson
Con una data di uscita fissata per Dicembre 2014 e con le riprese vicine, Britt Robertson è entrata nel cast di Tomorrowland, nuovo progetto fantascientifico diretto da Brad Bird (Gli Incredibili, MI: Ghost Protocol) e scritto da Damon Lindelof (Lost, Prometheus).

L'attrice della serie tv Under the Dome, che presto vedremo in Delivery Man, interpreterà una ragazza liceale con una conoscenza non convenzionale della tecnologia, che parte per una missione per reclamare il proprio futuro. Britt Robertson così si affianca a George Clooney, un genio di mezza età, Hugh Laurie, che interpreterà il villain, e Raffey Cassidy, una ragazzina robot.

Fonte: THR
Tomorrowland, conosciuto anche con il titolo di lavorazione 1952, è un film fantascientifico diretto dal regista premio Oscar per Gli Incredibili e Ratatouille, Brad Bird. Alla sceneggiatura del misterioso progetto c'è lo stesso regista insieme a Damon Lindelof, autore di Prometheus e Star Trek: Into Darkness.
La storia dovrebbe ruotare intorno ad una ragazzina (Britt Robertson), un genio di mezza età cacciato fuori dal parco divertimenti Tomorrowland, interpretato da George Clooney, e una ragazza robot pre-adolescente (Raffey Cassidy) che insieme cercano di capire cosa è successo a Tomorrowland, che esiste in una dimensione alternativa, per salvare la Terra.
Tomorrowland è un film live-action prodotto e distribuito dalla Walt Disney Pictures, in uscita il 12 Dicembre 2014 negli Stati Uniti, e nel 2014 in Italia.
Il film è diretto da Brad Bird, scritto dal regista insieme a Damon Lindelof, e interpretato da George Clooney, Hugh Laurie Raffey Cassidy.
La colonna sonora è composta da Michael Giacchino.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email