sabato 11 maggio 2013

Scandalo per il nuovo design principesco di Merida, contraria una comunità femminista sul web

Oggi 11 Maggio, Merida, la principessa protagonista del film d'animazione Ribelle - the Brave ha appena avuto la sua prima cerimonia di premiazione al magico DisneyWorld di Orlando, che l'ha fatta entrare di diritto nel brand delle Principesse Disney, accanto a Mulan, Biancaneve, Tiana, Cenerentola, Belle, Rapunzel, Ariel, Aurora, Jasmine e Pocahontas.
In attesa di vedere le prime immagini e video che pubblicheremo entro la giornata di domani, dedichiamo l'attenzione ad una piccola protesta, che però ha generato un'enorme partecipazione sul web, nata da una comunità di nome A Mighty Girl, che si definiscono come il sito di incoraggiamento femminile più grande al mondo, con una collezione di più 5000 libri, giocattoli, film, vestiti, e musica per genitori, insegnanti, e altri ancora che si dedicano a crescere intelligenti e coraggiose ragazze sicure di se. Il sito ha sempre supportato la Disney, nella lista di film consigliati ce ne sono molti della Disney, e tra questi anche Brave, quindi, a differenze di altre proteste su internet, qui non c'è assolutamente odio ingiustificato e inutile.

Ma veniamo ai fatti. Così come successo l'anno scorso per Rapunzel, Merida ha avuto un nuovo design, che potete vedere a lato, per passare dalla CGI al 2D, con notevoli cambiamenti non solo di natura tecnologica.

E' questo quello che scrive A Mighty Girl:

Merida era la principessa che innumerevoli ragazze e genitori stavano aspettando, una forte, sicura di se, principessa che si salva da sola, pronta a cavalcare per la prossima avventura con l'arco in mano. Lei era la principessa che sembrava come una vera ragazza, con tutte le imperfezioni che le persone hanno.
Il redesign di Merida per il brand delle Principesse Disney fa un enorme danno ai milioni di bambini per cui Merida è un forte modello che parla all'abilità di ogni ragazza di saper cambiare il mondo, e non essere un semplice trofeo da ammirare.
In più, facendo lei più magra, più sexy, e più matura, si sta mandando un messaggio alle ragazze che l'originale, realistica, versione teenager di Merida è inferiore; che per le ragazze e donne che hanno un valore, di riconoscere la vera principessa in ognuno di noi, si sta mandando un concetto sbagliato di bellezza.
In un'intervista con la sceneggiatrice e co-regista di Brave, Brenda Chapman, così afferma: Per il marketing, le piccole ragazze sono attratte intorno ai prodotti delle principesse, così il mio obbiettivo era di offrire un tipo diverso di principessa, una principessa più forte con cui sia madri che ragazze possano relazionarsi, così le mamme non dovranno urlare quando le loro bambine cercheranno di vestirsi o comportarsi come una principessa.  [...]
Le critiche che si muovono alla nuova immagine di Merida sono giustificabilissime, ovviamente è molto più matura rispetto alla versione originale, ma il fatto che il sito si riferisca indirettamente alle altre Principesse Disney come dei "trofei da ammirare" è sbagliatissimo. Ovviamente la seguente opinione è personale, e poi di un ragazzo, quindi figuriamoci :) e quindi può essere sia sbagliata che giusta, ma penso che quando le ragazze vedranno l'immagine di Merida si ricorderanno sempre di lei come un'eroina che si butta nel fango, corre con il suo cavallo e non sta un attimo ferma, il messaggio lanciato dal film non potrà mai essere deviato con una sola immagine, che poi non è che sia così scandalosa come la vogliono far sembrare.
Inoltre Merida non è la prima principessa Disney ad essere così. Voglio ricordare Mulan e Pocahontas, che non hanno mai chiesto l'aiuto di nessun principe per realizzarsi, e che hanno usato il loro amore per affrontare sfide; ma non solo, ci sono anche le classiche Biancaneve e Cenerentola, che vengono definite erroniamente solo come "damsel in distress", ma danno anche loro importantissimi insegnamenti.
Quello che penso è che ogni Principessa Disney in quel momento particolare in cui è stata concepita, rappresenti il ruolo della donna che ha avuto nella società. Ma è inutile ripeterlo, c'è sempre il solito moralismo che definisce le Principesse Disney come dei cattivi esempi, ma mi pare, per esperienza personale, che le ragazze cresciute guardando i Classici Disney sono venute su parecchio bene :)

E per l'occasione rispolvero un video che è passato anche sulla rete italiana di Disney Channel, che spiega il vero significato di essere una principessa, perchè credo che le Principesse Disney non siano solo un marchio commerciale, ma che in fondo, diano anche qualche insegnamento.

Io sono una principessa. Sono coraggiosa a volte, ho anche paura a volte. A volte sono coraggiosa anche quando ho paura. Credo nella lealtà e nella fiducia. Io credo che la lealtà sia basata sulla fiducia. Provo a essere gentile. Provo ad essere generosa. Sono gentile anche quando gli altri non sono poi così generosi.
Io sono una principessa. Penso che lottare per affermare me stessa sia importante. Penso che lottare per gli altri sia più importante. Ma lottare avendo qualcuno al mio fianco sia la cosa più importante.
Io sono una principessa. Penso che la compassione mi renda forte, che la gentilezza sia potere, e che la famiglia sia la cosa più importante che ho.
Ho sentito che sono bella, so di essere forte.
"Lo prometto, e quando faccio una promessa, io la manterrò sempre."
Io sono una principessa, lunga vita al mio regno.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email