sabato 30 giugno 2012

Cenerentola, il dodicesimo Classico Disney al Cinema oggi e domani!

Dopo la Carica dei 101 e La Bella e la Bestia, ecco ritornare nelle sale italiane dopo più di sessant'anni il dodicesimo Classico Disney, Cenerentola.
Il film, che verrà distribuito in più 150 sale in Digitale 2D, qui la lista completa, è uno dei più memorabili della Disney, realizzato tra la metà dell'età d'oro dello studio d'animazione Disney, che va dagli anni 30 ai 40 (Biancaneve, Pinocchio, Bambi, Fantasia) e gli anni '50, che hanno visto un leggero diminuirsi della qualità critica dei film (Alice, Peter Pan, Lilli e il Vagabondo). Cenerentola rappresenta un pò tutte e due le età.
Realizzato dopo gli anni '40 dominati dal calo dei risultati al botteghino e dalla Grande Guerra, che hanno costretto Walt Disney a produrre film a basso budget come Musica maestro, e Bongo e i tre avventurieri, Cenerentola è stato il ritorno ad una grossa produzione, e ad una storia principesca.

Dopo il passaggio in HD sulla Rai, con 7 milioni di spettatori, rivedremo Cenerentola in alta definizione questo Dicembre quando il classico arriverà in Blu-Ray.
Per ora cercate di andarlo a vedere al cinema, perchè l'emozione di assistere alla proiezione di Cenerentola in sala non vi ricapiterà più :-)


Dopo un accurato restauro digitale torna sul grande schermo Cenerentola, uno dei Classici Disney più amati, con la promessa di far rivivere le emozioni più magiche!
I sogni son desideri e anche per Cenerentola arriva il grande momento del Ballo: con l'aiuto della Fata Smemorina e il suo magico "Bibbidi-Bobbidi-Bu", raggiungerà il castello... ma solo fino a mezzanotte.
Cenerentola è un film d'animazione in tecnica tradizionale prodotto dalla Walt Disney Animation Studios.
Il film è diretto da Clyde Geronimi, Hamilton Luske e Wilfred Jackson, e prodotto da Walt Disney.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email