lunedì 24 dicembre 2012

Vinci la Colonna Sonora di Ribelle - the Brave: Ecco le recensioni e votate le preferite!

Vi abbiamo fatto aspettare un pò troppo, ma in occasione dell'uscita in DVD e Blu-Ray di Ribelle - the Brave, ecco le sei recensioni che hanno risposto al nostro concorso per vincere la colonna sonora del film.
Ora tocca a voi votare la recensione che vi piace di più, potete farlo nel sondaggio nella colonna a destra, e avrete tempo di votare fino alla fine delle vacanze di Natale, quindi da oggi 24 Dicembre al 6 Gennaio 2013. Alla fine del periodo le due recensione con più voti andranno in finale, e quella che, a nostro insindacabile giudizio, sarà la migliore vincerà la colonna sonora italiana di Ribelle - the Brave :-)


Massimino
Brave, o come il nostro bel paese vuole chiamarlo RIBELLE, è il nuovo film nato dalla collaborazione della Disney con la Pixar, il film è molto diverso dai precedenti film dove la protagonista è una principessa, questa volta dimenticatevi le classiche principesse alla Cenerentola e aspettatevi qualcosa simile a Mulan, il carattere e la testardaggine di Merida, la protagonista del film, vi lascerà senza fiato. Grazie alla sua volontà e alla sua forza d'animo riuscirà a rimediare ai suoi errori e a cambiare qualcosa nel suo regno. Il film è un concentrato di energia e cosa molto curiosa è stata la valorizzazione del mutamento della madre e dei fratellini in orso, magari non troppo originale l'idea dell'orso in quanto ricorda vagamente un precedente film Disney (Koda fratello Orso), ma buono l'appiglio di comunicare attraverso dei veri significati l'importanza della famiglia.Un bel film, forse uno dei migliori nato dal mix di queste due case produttrici.


Gennaro
Secondo me i lungometraggi Pixar, come del resto anche i cortometraggi, si caricano, ancor prima dell' uscita nelle sale cinematografiche e dell' uscita del Blu Ray / DVD che sia, di un' atmosfera molto suggestiva, anche perchè la Pixar, con i suoi cartoni animati genera forti aspettative, soprattutto per il tono avventuroso e misterioso che adotta ogni volta per la produzione di un cartone animato. Ma quest'anno, con lo stupore di tutti, fa riferimento alla Disney, creando la storia di una Principessa. La fanciulla di cui parliamo è Merida che vive nella Scozia medioevale e non accetta il destino che sua madre Elinor ha preparato per lei. E' un maschiaccio, ama tirare con l'arco ed esplorare la natura, quindi gioca ogni carta a sua disposizione per ribellarsi alla sua famiglia. Prova quindi a chiedere aiuto ad una strega che però e questo farà presto degenerare la situazione e la obbligherà a toccare con mano le conseguenze del suo egoismo. Ideato e in origine diretto da Brenda Chapman ( cratrice del cartone animato "Il principe d'Egitto"), prima di essere sostituita da Mark Andrews negli ultimi 18 mesi di produzione, Brave è stato cosceneggiato con da Irene Mecchi creatrice de "Il re leone", "Il gobbo di Notre Dame" e "Hercules", e porta orgogliosamente un'impronta femminile. La cifra di originalità del cartone animato e l'argomento centrale che lo rispecchia del tutto sta proprio nel rapporto di Merida non con un principe, bensì con sua madre. L'uomo non entra in gioco, come si rispecchia nelle fiabe ed il classico "Happy End" del "Vissero Felici E Contenti", ma esiste soltanto come apprezzabile diversivo comico, come papà Re Fergus, i tre gemellini o gli idioti capiclan. Resta il fatto che l'omogeneità del risultato, a dispetto di una lavorazione lunga e tribolata di sei anni, coinvolge sul momento e lascia il tempo al cinefilo di riflettere sulle influenze solo a luci riaccese. Merito della dedizione della casa alla narrazione, ma anche della qualità dell'animazione, specie nei movimenti e nella recitazione della protagonista: un risultato che per credibilità avrebbe commosso gli animatori Disney. Secondo me, il film in questione, è davvero un'ottimo cartone animato ed il consiglio è provare a guardarlo come la carismatica visione personale di una tradizione cesellata dalla Disney e non come un lungometraggio firmato Pixar. Allontanati i preconcetti, si potrebbe scoprire l'affettuoso regalo di una Pixar più umile.


Chiara
E' un film cartone molto forte pieno di colori e con una bella musica imponente, molto forte ambientato in Scozia, dove c'è questa Principessa Merida molto coraggiosa dai capelli folti e rossi (molto maschiaccio) pronta a conbattere ed affrontare varie avventure e incontri.


Antimina
Parto dal presupposto che forse sono grandicella per questo genere di film, fatto benissimo, come sempre del resto dalla Pixar. E’ una favola moderna, in costume, adatta per un pubblico di mamme con figlie quasi adolescenti, ribelli appunto, e con cui magari hanno qualche leggera diversità di vedute. Questo film ci dice che la generazione precedente si deve adeguare ai tempi moderni, rispettando le scelte dei propri figli e non imponendo le proprie, e d’altro canto ci sono i figli che a volte si ribellano per partito preso, solo perché fa parte del proprio ruolo di figli appunto, fanno scelte azzardate e impulsive e poi si pentono. Come in tutte le cose bisogna trovare sempre un compromesso nella vita, che sia il lavoro, gli amici, il fidanzato, o il rapporto tra genitori e figli. Il rispetto dell’altro, la fiducia, vale in qualsiasi rapporto. Credo che qualche mamma e qualche figlia, dopo la visione di questo film, usciranno dalla sala con un sorriso e una consapevolezza in più. Forse. Per il resto è un film sicuramente fatto benissimo, con un’animazione degna della casa di produzione, ma la trama, i ruoli ed il filo conduttore della storia sono alquanto scontati.


Muriel
Il film è piacevole,lo consiglio perché tratta delle dinamiche sempre attuali. Siamo nel medioevo in Scozia,terra pregevole,con paesaggi mozzafiato:castelli ,giganti di pietra ,brughiere, fuochi fatui,una delizia per gli occhi e per le orecchie con musiche ancestrali tipiche della cultura celtica. Figura centrale della storia è Merida, una fulva principessa moderna e il suo rapporto conflittuale con la madre. La ragazza non accetta imposizioni né regole, ha una sua personalità prepotente, decisa ,vuol seguire la sua strada in autonomia, rifugge dalla tradizione che la vuole sottomessa al protocollo di corte. Vuole decidere della propria vita,vuole emanciparsi,tosta questa principessa e molto simpatica alle ragazze che si sentono prigioniere di certi stereotipi e vogliono usare la loro testa (sempre che sia equilibrata)per decidere il loro futuro. Fà riflettere anche le mamme,perché insegna il rispetto delle proprie idee e il coraggio di rischiare,che manca alle nostre adolescenti,preoccupate solo di non sbavarsi il trucco o di indossare un determinato tipo di jeans. Ma quanto piace Merida,che audacia,che grinta! E la Scozia terra affascinante in cui perdersi, nelle sconfinate distese,sospesa tra passato,tradizione e senso di appartenenza. Da vedere assolutamente.


Matteo
La Pixar, come di consueto, ha studiato e si vede, riportando sullo schermo una meravigliosa visione della Scozia e delle sue classiche e dure tradizioni, in contrapposizione a questo nasce appunto il personaggio di Merida, carattere libero deciso e coraggioso che stravolgerà questo mondo con i suoi (giusti) ideali e sarà lei stessa a trascinarci in una grande avventura più Disney che Pixar, ma pur sempre una grande avventura! Tecnicamente stupefacente, la lampada da tavolo riesce ancora a sbalordire e questa volta (a parer mio) lo ha fatto tramite l'acqua, elemento quasi fondamentale per Brave, ricreata in maniera impeccabile! Mi sembra appropriato dire che ne è passata di acqua sotto i ponti dai tempi di Alla ricerca di Nemo...e si vede! Ma forse il punto forte del film è indubbiamente “l'umorismo a catena”, scenette comiche si susseguono continuamente per tutta la pellicola ,e davvero, non hai nemmeno il tempo di prendere respiro tra una risata e l'altra! Comunque non è un film perfetto, personalmente l'ho trovato leggermente troppo veloce, le vicende si snodano benissimo certo, ma questo non aiuta molto l'immedesimazione con i vari personaggi, a questo viene in aiuto la limpida semplicità della storia, per questo penso che sia un film più Disney che Pixar. Se vedi un classico Disney ora in età adulta, troverai la storia terribilmente veloce a differenza di quando eri piccolo, che il tempo sembrava fermarsi. Colonna sonora dalle atmosfere celtiche (ovviamente) magistralmente create da Patrick Doyle e canzoni bellissime interpretate da Julie Fowlis arricchiscono la pellicola dandole una bella botta di carattere! Per la versione italiana della canzoni è stata scelta Noemi, rossa DOC, che a modo suo ha dato un'altra impronta stilistica notevole! Le vicende umane trattate sono più attuali di quanto si pensi, la libertà di scelta è indubbiamente uno dei punti focali della nostra esistenza, l'uomo da sempre la brama perché è giustamente un nostro diritto, siamo fatti delle nostre scelte, se ci viene negata la libertà di scegliere il nostro destino possiamo anche smettere di vivere, e Merida cerca di rappresentare tutti noi nella sua individualità, andando contro sua madre per pretendere la libertà. Insomma Brave è libertà di scelta, libertà di amare, libertà di pensiero, libertà sessuale, un film che rimane nel cuore e nell'anima. P.S. Sinceramente, è stato bellissimo vedere tutti gli ideali e i principi IDIOTI lanciati dalla Twilight Saga, SCHIACCIATI da un semplicissimo lungometraggio animato firmato Pixar. Non aspettavo altro!

Vi ricordiamo che la colonna sonora del film è offerta dalla redazione di My New Animated Life.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email