martedì 19 aprile 2011

Brad Bird non ancora abbandona l'adattamento di 1906

Brad Bird, regista de Gli Incredibili e Ratatouille, in questo momento si sta dedicando alla post-produzione del suo prossimo film da regista, Mission: Impossible - Ghost Protocol, quarto capitolo delle avventure dall'agente dell'impossibile Ethan Hunt, in uscita per fine anno.

Ma c'era un altro lavoro al quale Brad Bird si doveva dedicare prima di quest'ultimo; era 1906, adattamento da un libro di James Dalessandro, che tratta la ricerca da parte di dei giovani reporter, di alcuni documenti che provano l'alta vulnerabilità di San Francisco durante il terremoto del 1906, che poteva arrecare meno danni di quanti ce ne sono effettivamente stati, a causa dell'organizzazione interna corrotta della città.
Il film si preannunciava come un thriller politico, mai attuale quanto adesso, ad alto budget, ma da quando è stata annunciato, quattro anni fa, nessuna notizia da parte della Warner Bros, che detiene i diritti, è stata annunciata per il via libera del film. A quanto pare gli elevati costi, si parla di 200 milioni di budget, sono stati l'ostacolo principale a far partire un simile progetto, che aveva come finanziatori la Walt Disney Pictures, e la stessa Pixar.

In occasione dell'uscita in Blu-Ray degli Incredibili, è stato chiesto a Brad Bird che fine ha fatto questo ambizioso progetto.

Dopo Mission: Impossible, sarà 1906 il tuo prossimo lavoro?
Non lo so. Riguarda sempre riuscire a far funzionare la storia, e la tela da tessera è veramente grande. Il problema principale è stato adattare questa storia e contenerla in un film. E' un film che vuole essere una miniserie. Ma sei fai una miniserie, dopo devi raccontare la storia per il piccolo schermo, ma la storia chiede di essere narrata per il grande schermo. Perciò ci stiamo ancora lavorando.

Fonte: Entertainment Weekly, IMDB


Detto ciò, Brad Bird evidenzia il fatto che per riuscire a sviluppare questo adattamento, la chiave è il tempo, e penso che sia anche ragionevole il fatto che la Warner prima di dare ad un regista un budget così alto, voglia accettarsi delle sue qualità; i due Oscar vinti per Gli incredibili e Ratatouille bastano per affidargli un film d'animazione, ma non un lavoro live-action in larga scala come questo.
Penso che basti aspettare e vedere i risultati dell'ultimo Mission Impossible, che sembra davvero promettente ;D
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email