giovedì 13 marzo 2014

Need for Speed, le prime recensioni

Esce oggi in Italia e domani negli Stati Uniti, Need for Speed, l'adattamento prodotto dalla DreamWorks Pictures e distribuito in America dalla Touchstone della Disney del famosissimo videogioco. E' un adattamento molto libero in quanto il videogioco di corse, nel corso dei suoi più di venti capitoli dal 1994 ad oggi, non ha mai avuto una trama definitiva, ma si concentra sulle corse e sulle macchine, quindi un degno film tratto da esso, più che avere personaggi complessi e una trama profonda, deve assolutamente avere scene d'azione pazzesche e corse di macchine mozzafiato. Ovviamente di personaggi credibili ce ne devono stare, se nel videogioco ti identifichi in te stesso che guidi la macchina, nel film devi immedesimarti nel personaggio che la guida, e qui abbiamo un grandissimo attore come Aaron Paul che sicuramente avrà dato un'interpretazione più che buona.

Queste dovrebbero essere le premesse del film, che noi vedremo oggi, ma di cui sono già uscite alcune recensioni. Su Rotten Tomatoes, che fa da aggregatore di recensioni, su trentadue postate finora, otto sono positive mentre le altre ventiquattro sono negative, con un 25% di recensioni positive. Anche nella sezione dei critici più importanti c'è lo stesso rapporto, con otto recensioni totali, due positive e sei negative. Il risultato è provvisorio, per avere uno completo bisogna aspettare che le recensioni totali siano all'incirca sugli ottanta-cento, ma si può notare come la maggior parte di queste siano negative. Ma andiamo a leggere stralci di quello che hanno scritto i recensori più importanti come The Hollywood Reporter e Variety.

The Hollywood Reporter, recensione di Marc Bernardin

Cosa pretendere da un film chiamato Need for Speed è presente già nel titolo. Vuoi un film che ti porta da una corsa con macchine ad un'altra corsa con macchine, ognuno più impressionante della precedente. Vuoi una storia semplice su cui c'è un minimo di sviluppo dei personaggi. Vuoi un eroe che guarda la morte dritta in faccia negli occhi quando porta 3.000 libbre di metallo che urla ad una velocità pazzesca. Vuoi sentire il vento nei tuoi capelli e lasciare il cinema quando le tue orecchie suonano dell'assordante rumore dei muscoli di Detroit. 
Puoi avere qualcosa di ciò in Need for Speed [...]. La telecamera del direttore della fotografia Shane Hurlbut è sempre nel posto migliore per l'impatto massimo e lo schema di stunt assemblati dal regista che fa conduttore alle varie macchine sportive con un esperto sforzo cinematografico. Ma poi realizzi, più o meno a metà della storia condotta da George e John Gatins, che non c'è molto sotto il cappuccio. [...] 
Aaron Paul e Imogen Poots non hanno la stessa facile alchimia dentro la macchina come Burt Reynolds e Sally Field in Il bandito e la "Madama". Il film non ha lo stesso peso mitico di Interceptor - Il guerriero della strada (Mad Max 2). [...] 
I film di corse riguardano sempre l'indulgenza adolescenziale, ed esistono in un mondo senza regole dove l'eroe, e il film che lo circonda, può fare tutto cioè che vuole perché è così bravo. Vuole la ragazza? Ottiene la ragazze. Vuole ignorare ogni limite di velocità? Fatto, non importa quanta distruzione lascia alle sue spalle. Ma Need for Speed è un film piatto e per niente sexy che sembra non capire perché alle persone piace sedere al posto del guidatore e girare il motore: A causa del rombo trasgressivo nei tuoi inferi.

Variety, recensione di Scott Foundas

Dire che Need for Speed è uno dei migliori film derivati da un videogioco non è dire un granché vista la competizione (Street Fighter, Tekken, Super Mario), ma è un'adatta descrizione di questa poltiglia di macchine americane muscolose in cui gli stunt pazzeschi di routine trionfano su trama, plausibilità e personaggi particolarmente memorabili. [...]
Mentre per la metà del tempo aspetti che James Dean e Sal Mineo (Gioventù bruciata) entrino in ogni momenti, in realtà ci ritroviamo di fronte a Tobey Marshall (Aaron Paul), un giovane guidatore prodigio che adesso gestisce un negozio locale di auto personalizzate, e al suo migliore amico, Pete (Harrison Gilbertson), che è anche chiamato Little Pete, e la cui sensibilità, e comportamento da bambino ci dice dall'inizio che è destinato a fare una brutta fine. Tobey, al contrario, è un tipo duro alla Ford, e Paul lo interpreta con un carisma crudele ed avvolgente di un piccolo uomo che riempie la sua mancanza in statura con la sua capacità di affrontare situazioni pericolose. E' qualcosa che ricorda il giovane James Cagney (Ribalti di gloria, Uno due tre!), e questa è senza dubbio una delle cose migliori in Need for Speed. [...]
Uno stunt veterano, il regista Waugh non produce immagini distintive come il Justin Lin di Fast & Furious o Ron Howard in Rush, ma sa certamente nella sua maniera come gestire una sequenza stunt e, come in Act of Valor (suo film precedente), fa a meno di effetti speciali con una CGI minima. Questo include una Mustang che sfida la gravità, un salto di 160 piedi attraverso corsie multiple nel traffico di Detroit, uno stunt così ben fatto che compensa alcune morti scampate senza logica, come quella del perchè uno dovrebbe deviare a Detroit nella strada da New York per la California per prima cosa. Per il resto del tempo, Waugh e i coordinatori degli stunt Lance Gilbert e il direttore della fotografia Shane Hurlbut mantengono lo schermo impegnato con molte inquadratura molte belle di una serie di angoli capogiro ma mai disorientati. [...]

L'idea generale sul film con queste analisi uno se la può fare, visivamente e tecnicamente Need for Speed è eccellente e offre delle sequenze d'azione girate senza CGI che si vedono ultimamente raramente ad Hollywood, ma sul lato della sceneggiatura e caratterizzazione dei personaggi manca un lavoro importante e approfondito, anche se il protagonista sembra un personaggio interessante.

Non resta che vedere il film per verificare, qui la lista dei cinema, a breve per il nostro commento.

Incarcerato per un crimine che non ha commesso, il meccanico di muscle car e pilota di gare clandestine Tobey esce finalmente di prigione, determinato a vendicarsi sull'uomo che lo ha incastrato. Tobey divora la strada in un epico viaggio che attraversa tutto il paese, un viaggio che inizia come missione di vendetta, ma che si rivelerà percorso di redenzione.
Need for Speed è un film live-action prodotto dalla DreamWorks Pictures, e distribuito negli Stati Uniti dalla Touchstone Pictures, mentre in Italia dalla 01 Distribution il 13 Marzo 2014 in 3D riconvertito.
Il film è diretto da Scott Waugh, scritto da George Gatins, e interpretato da Aaron Paul (Tobey), Dominic Cooper (Dino) e Imogen Poots (Julia).
La colonna sonora è composta da Nathan Furst.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email