martedì 29 gennaio 2013

E’ ufficiale: J.J. Abrams sarà il regista di Star Wars VII. Ecco le reazioni!

It's Official: Abrams to Direct Star Wars Pic

Mentre la notizia ha iniziato a circolare lo scorso giovedì, la Lucasfilm e la Disney hanno confermato entrambe che J.J. Abrams (Lost, Star Trek) dirigerà il prossimo episodio dell’amatissima saga di fantascienza Star Wars: Episodio VII. Il creatore di Star Wars George Lucas, che sta per andare in pensione e per passare il testimone del franchise, ha rilasciato un comunicato che in sintesi appoggiava in pieno la scelta:

“Sono sempre stato impressionato da J.J. come cineasta e narratore. E’ stata la scelta ideale per dirigere il nuovo film di Star Wars e la saga non potrebbe essere stata affidata ad una persona migliore.”

Previsto per il 2015, il film verrà scritto dal premio Oscar Michael Arndt (Little Miss Sunshine, Toy Story 3). Lawrence Kasdan (The Empire Strikes Back, Raiders of the Lost Ark, e Return of the Jedi) e Simon Kinberg (Mr. and Mrs. Smith, Sherlock Holmes) copriranno i ruoli di consulenti.

“E’ davvero emozionante avere J.J. a bordo del progetto a dirigere la carica mentre stiamo per realizzare un nuovo film di Star Wars movie,” ha dichiarato il capo della Lucasfilm Kathleen Kennedy. “J.J. è il regista perfetto per guidare questo progetto. A parte il fatto che abbia degli istinti grandiosi come cineasta, ha anche una grandissima comprensione di questo franchise. Capisce l’essenza dell’esperienza di Star Wars, e porterà sicuramente il suo incredibile talento nella creazione di un film indimenticabile.”

“Essere parte del prossimo capitolo della saga di Star Wars, collaborare con Kathy Kennedy e il suo incredibile team di persone è un onore assoluto,” ha dichiarato J.J. Abrams. “Sono ancora più grato ora a George Lucas di quanto lo fui quando ero bambino.”

Il supervisore agli effetti speciali Dennis Muren, che ha lavorato con Abrams a Super 8:

“Mette tutto ciò di cui dispone nel suo lavoro. Si immerge completamente. Ha un occhio visivo eccezionale, che è così importante per i film di Star Wars. Sembra che molte delle stesse cose che abbiamo potuto trovare in George quando realizzò i primi film di Star Wars si possono trovare anche in J.J. Credo che si unirà perfettamente agli altri film, con l’energia che J.J. possiede. Stiamo facendo ripartire di nuovo Star Wars con una carica esplosiva. Sorprenderà tutti, comprese le persone che ci lavorano. Credo sia stata una scelta grandiosa.”

Il sound designer Ben Burtt, che ha lavorato con Abrams come sound designer ed editore sonoro per Star Trek e Super 8:

“J.J. rappresenta la prossima generazione di cineasti dopo quelli che hanno realizzato Star Wars quando ho cominciato. Quando era un teenager, era un grande fan di Star Wars, e gran parte del suo amore per il cinema deriva dalla sua reazione a quel primo film di Star Wars. Si sente che ha già investito così tanti anni in tutto ciò, e sarà in grado di portarlo avanti in un modo tutto nuovo. In altre parole, c’è un fan che è cresciuto e che ha sviluppato delle incredibili capacità nella regia che si ritrova al timone per portare il franchise alla fase successiva. Sembra di essere lì a guardare la storia che passa da un’era all’altra.”

L’editor sonoro Matthew Wood, che ha lavorato a Super 8 e anche ai prequel di Star Wars:

“Ho lavorato con lui, e per me era così ovvio che J.J. ed io provassimo lo stesso amore nostalgico per quell’era. Ora abbiamo qualcuno di quella generazione che sarà alla guida del franchise di Star Wars che io conosco e con cui ho lavorato, così questo chiude il cerchio. Solo a vedere quello che ha fatto con Super 8 e poter catturare quei momenti, e sapere quello che era così speciale di quell’era, risuonerà anche per una nuova generazione di spettatori.”

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P. L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email