mercoledì 31 ottobre 2012

La famiglia Disney si allarga: la Disney compra la Lucasfilm per 4.05 miliardi di dollari; annunciato anche un nuovo 'Star Wars' per il 2015!

Bob Iger George Lucas Signing Paperwork - H 2012

L’attuale co-direttrice Kathleen Kennedy diventerà presidente di Lucasfilm, che dovrà riferire direttamente ad Alan Horn dei Walt Disney Studios, secondo quanto previsto dalla transazione; la compagnia pianifica un nuovo film di “Star Wars” ogni due-tre anni, una serie per Disney XD e una presenza più massiccia nei suoi parchi a tema.

La Walt Disney Company ha acquistato la Lucasfilm per 4.05 miliardi di dollari in denaro e azioni e ha annunciato un nuovo film di Star Wars previsto per il 2015.

Kathleen Kennedy, attualmente a capo insieme a Lucas della Lucasfilm, diventerà presidente della casa di produzione, e dovrà riferire direttamente al chairman dei Walt Disney Studios Alan Horn. La Disney pagherà circa metà del prezzo in denaro ed emetterà quaranta milioni di azioni, secondo un comunicato diffuso ieri.

La Kennedy sarà anche produttrice esecutiva per i nuovi film di Star Wars, con il creatore del franchise e fondatore della Lucasfilm George Lucas, 68 anni, che parteciperà come consulente creativo. I piani sono di poter realizzare e distribuire un nuovo film di Star Wars ogni due o tre anni.

“Durante gli ultimi 35 anni, uno dei miei più grandi piaceri è stato poter vedere Star Wars passare da una generazione all’altra,” ha affermato Lucas, chairman e CEO della Lucasfilm, in un comunicato. “Per me è giunta l’ora di passare Star Wars ad un’altra generazione di cineasti. Ho sempre creduto che Star Wars potesse vivere anche dopo di me, e ho pensato che fosse importante impostare la transizione mentre ero ancora in vita. Sono fiducioso che con la Lucasfilm sotto la leadership di Kathleen Kennedy, e con una nuova casa nell’organizzazione DIsney, Star Wars vivrà di sicuro e rifiorirà per molte delle future generazioni. La grandezza della Disney e la sua esperienza danno alla Lucasfilm l’opportunità di seguire nuove strade nel cinema, nella televisione, nei media interattivi, negli spettacoli dal vivo e nei prodotti di consumo.”

L’accordo arriva sulla scia dell’acquisizione nel 2009 della Marvel Entertainment e del suo acquisto nel 2006 dei Pixar Animation Studios, due potentissimi brand dell’intrattenimento che affascinano le famiglie. Il consiglio d’amministrazione della Disney ha approvato l’acquisizione della Lucasfilm, ma ora la decisione è soggetta allo scrutinio dell’antitrust da parte del governo americano.

Disney e Lucas hanno già avuto una lunga collaborazione in passato. I personaggi, gli eventi speciali e le attrazioni sono state sempre presenti nei parchi Disney di tutto il mondo, dove ad esempio Star Tours e le altre attrazioni sono popolari da più di due decenni.

Comunque, i film di Star Wars sono stati distribuiti finora dalla 20th Century Fox, che ora verrà tagliata fuori dai progetti dei nuovi episodi e dai relativi business. (Anche se la Fox ha già annunciato che ridistribuirà i passati film di Star Wars nelle sale in 3D, non è chiaro se la relazione subirà o meno delle ripercussioni dopo la vendita. L’acquisizione fa anche crescere i dubbi sul futuro della serie Star Wasrs: The Clone Wars, una serie popolare del Cartoon Network, che è di un concorrente della Disney, la Turner Broadcasting, una divisione delle Time Warner.)

La Disney acquisterà anche i ricchissimi business della Lucasfilm dei prodotti di consumo e del merchandising, che saranno un valore aggiunto molto importante per la società di Burbank.

"La Lucasfilm riflette la straordinaria passione, visione e narrativa del suo fondatore, George Lucas," afferma in un comunicato il chairman e CEO della Disney Bob Iger. "Questa transazione combina un portfolio di contenuti incredibili come Star Wars, uno dei più grandi franchise cinematografici di sempre, con la creatività unica e irraggiungibile della Disney attraverso le sue multiple piattaforme, i suo segmenti operativi, e i suoi mercati per generare una crescita sostenuta e guidare ad un significativo valore a lungo termine.”

In una chiamata con gli investitori, Iger ha annunciato che il nuovo film di Star Wars è previsto per il 2015 e che la società ha pianificato dei nuovi film ogni due o tre anni dopo quello del 2015. La Disney distribuisce dagli otto ai dieci film all’anno, tra cui uno della Pixar e uno o due dei Marvel Studios. Il piano è quello di avere un film di Star Wars negli spazi liberi tra questi colossal.

Iger ha dichiarato agli investitori che Star Wars è una proprietà perfetta per la TV, particolarmente per il nuovo canale Disney XD, diretto principalmente ai ragazzi maschi, e pianifica di espandere la presenza del franchise nei suoi parchi a tema.

Inoltre, mentre il merchandise di Star Wars è stato un business gigantesco per decenni, questo business per la maggior parte è stato limitato ai confini americani, ha affermato Iger. Usando come modello la Marvel, la Disney sta pianificando di far crescere il marketing internazionale dei prodotti di Star Wars incrementando la presenza del brand nei suoni negozi, con più giocattoli e con altri prodotti.

In giugno la Kennedy era stata nominata a capo della Lucasfilm insieme a Lucas, e allora si diceva che Lucas presto avrebbe anche lasciato. Il produttore nominato sette volte all’Oscar ha collaborato spesso con il grande regista Steven Spielberg e i suoi crediti includono E.T. l’Extra-Terrestre (1982), Indiana Jones e il Tempio Maledetto (1984), Ritorno al Futuro (1985), L’Impero del Sole (1987), Jurassic Park(1993), Schindler’s List (1993), Il Sesto Senso (1999) e il film in uscita il 16 novembre, Lincoln. 

Ecco il video in cui Iger e Lucas parlano dell’acquisizione della Lucasfilm e in cui si vede la firma dell’accordo.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email