martedì 14 agosto 2012

Walt Disney e le origini di Disneyland

Vi consiglio un interessante articolo di Jeff Kurty e del Disney Insider che parla di Walt Disney. Questa volta l’argomento trattato è la storia di Walt e di Disneyland con alcune informazioni che probabilmente prima non conoscevate.

Nelle sue interviste Walt “liquidava” le origini di Disneyland con un’idea avuta in uno dei suoi tipici sabati mentre accompagnava le figlie al parco. Lì, secondo lo stesso Walt, su una panchina gli balenò in testa l’idea di un parco tematico nel quale potessero divertirsi sia i bambini ma anche gli adulti, insieme.

Ma a dir la verità le origini del parco, secondo l’articolo, sono più complesse e ci sono altri aspetti della vita di Walt Disney che l’hanno portato alla creazione di Disneyland, e tutto è cominciato durante la sua infanzia. Innanzitutto dobbiamo partire dalla grandissima passione di Walt: i treni e le ferrovie. Walt crebbe a Kansas City, dove di treni c’erano parecchi, e infatti Disneyland ha una stazione ferroviaria ed è circondata da un bellissimo trenino.

Da piccolo, con sua sorella Ruth, Walt visitava spesso un parco nelle vicinanze di Kansas City. Un parco bellissimo, pieno di luci e che la sera proponeva spettacoli con i fuochi d’artificio come chiusura serale.

Main Street USA è stata ideata e creata da Walt con in mente la sua città d’infanzia Marceline, nel Missouri. Walt adorava quel luogo, e ha voluto ricrearlo nella via principale del parco che porta dritta al castello simbolo del parco. I negozietti, i lumi, le panchine, le aiuole, e tutto quello che si trova sono un omaggio nostalgico e poetico all’amato luogo della sua prima infanzia.

Già nel 1948 Walt pensava ad un “Michey Mouse Park” da costruire nei pressi dello studio di Burbank, per poter intrattenere i numerosi ospiti che facevano visita al complesso. Commissionò persino la creazione di alcuni concetti, ma poi non pienamente soddisfatto accantonò il progetto, e lo rispolverò più in grande poco tempo dopo.

Sicuramente il suo hobby per i treni e il modellismo ha avuto una grande influenza nella creazione del primo parco a tema Disney del mondo. Sempre nel ‘48 Walt e l’animatore Ward Kimball, che condivideva con lui l’amore per i treni, visitarono una fiera ferroviaria. Molti elementi presenti in quella fiera si possono infatti trovare nella Disneyland che conosciamo.

Secondo l’articolo di Jeff Kurty il successo di Disneyland per larga parte è dovuto al fatto che ha permesso a Walt di approfondire i suoi successi e i suoi interessi personali. A Walt piaceva molto l’idea che Disneyland non sarebbe mai finita, visto che avrebbe potuto continuare a migliorarla e a cambiarla. In effetti è quello che è accaduto, e quello che continuano a fare ancora adesso, anno dopo anno… Leggi qui l’articolo

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email