mercoledì 9 maggio 2012

Kevin Feige commenta il weekend di 'Avengers'

The Avengers

Nel comunicare i dati definitivi d'incasso nel weekend d'esordio americano di The Avengers, i produttori del film hanno voluto commentare l'incredibile risultato registrato dal kolossal non solo negli USA, ma in tutto il mondo.

I Walt Disney Studios hanno annunciato che l'incasso definitivo in Nord America per il weekend del 4-6 maggio è di 207.4 milioni di dollari, e di 654.8 milioni di dollari in incassi mondiali nei primi 12 giorni di sfruttamento.

"The Avengers è qualcosa che abbiamo costruito con attenzione sin dall'inizio delle riprese del primo film di Iron Man, ed è davvero una soddisfazione vedere che sta piacendo in tutto il mondo, non solo agli appassionati ma anche al pubblico generalista," ha affermato Kevin Feige. "I risultati da record sono ovviamente un riconoscimento dell'impegno di tutte le persone coinvolte in questo progetto."

"Joss Whedon, Kevin Feige e l'intero team Marve hanno fatto qualcosa di davvero incredibile con The Avengers," ha aggiunto Dave Hollis, vicepresidente esecutivo della divisione cinematografica sales & distribution di The Walt Disney Studios. "Dal cast ricco di talento agli spettacolari effetti visivi, il film è un grande successo e siamo fieri di far parte di questo progetto che ha segnato la storia del cinema."

Tra i vari record battuti in giro per il mondo, The Avengers ha registrato il miglior incasso d'esordio in Messico, Brasile, Argentina, Ecuador, Centroamerica, Peru, Bolivia, Hong Kong, Malesia, Nuova Zelanda, Filippine e Emirati Arabi Uniti. La Disney ha chiaramente lavorato molto sul lancio del film nei mercati in espansione, al di là della classica attenzione riservata al lancio nei mercati europei, in quello americano e in quello australiano.

Il film uscirà il 10 maggio in Israele, l'11 in Polonia e il 17 agosto in Giappone: a quel punto avrà concluso la sua corsa.

Fonte: BadTaste.it

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email