giovedì 31 maggio 2012

Kathryn Beaumont: Io e Walt

Kathryn-Beaumont-150

Il suo nome potrebbe essere più familiare per gli appassionati Disney, e il suo viso potrebbe essere meglio riconosciuto quando è stato interpretato dagli artisti su celluloide, ma la sua voce è inconfondibile. E' una voce inglese, bella, matura, che l’attrice Kathryn Beaumont sembra possedere fin dall'infanzia, e che ha utilizzato per Alice nel film della Disney Alice nel Paese delle Meraviglie e per Wendy in Peter Pan. Kathryn non solo ha interpretato questi ruoli, ma ha interpretato i personaggi nel filmato girato in studio per aiutare gli animatori. Potrebbe e dovrebbe essere scritto un intero libro su questi film invisibili della Disney, "segreti" per così dire, che esistono soprattutto come migliaia di foto statiche ancora rilegate in libri di grandi dimensioni, nei film, e conservati  presso gli archivi dei Disney Studios.

Alice in Wonderland

Kathryn Beaumont aveva dieci anni quando Walt Disney la vide in un film e la scelse per interpretare Alice. Tutti sanno che nell’animazione il dialogo viene registrato prima, ma nello stile dell’animazione che la Disney adoperava durante il suo periodo di massimo splendore, che spesso coinvolgeva filmati per lo studio registrati dal vivo, i dialoghi venivano recitati di nuovo sul set con la sincronizzazione labiale degli attori per le riprese. Parlando anni fa con Kathryn delle sue esperienze in questi classici film, l’attirce riferiva che la parte più intimidatoria non aveva niente a che fare con la recitazione del dialogo: ma era di volare per Peter Pan :

"Vieni agganciata al bacino, e poi il filo si attacca alle spalle, e si suppone che tu pass attraverso queste scene in cui devi mantenere la calma mentre si vola attraverso l'aria. Ricordo che mi sentivo talmente imbarazzata in tutta questa faccenda, ma il giovane che faceva Peter Pan in queste scene [Roland Dupree] era stato così utile, perché era una ballerino. Mi mostrava diversi modi per saltare e sollevarmi. E' stata un'esperienza interessante, ma non ero davvero una ballerina, quindi è stato bello avere una persona che lo fosse ad aiutarmi. "

Kathryn e Walt

 

Kathryn ricorda anche che lo stesso Walt ogni tanto era sul set, a volte perché veniva chiamato per essere consultato dal regista dei filmati live-action di riferimento, ma altre volte per un motivo completamente diverso:

"A quel tempo era molto interessato nei treni, e ne aveva uno in questo set in quel particolare teatro di posa, quello che abbiamo usato per la nostra produzione, e le sue rotaie correvano lungo il perimetro dello studio. Di tanto in tanto chiamava e ti diceva, 'ho un paio di ...' sai, qualche altro dirigente da un altro studio, o qualcosa del genere, '... e non ti dispiace se veniamo lì e ... sai? Se non intralciamo. ' Era il capo dello studio, e chiedeva, 'Se non siamo d’intralcio!' Così, naturalmente, interrompevamo la produzione e Walt entrava con i suoi amici, o con questi dignitari che stava intrattenendo, e salivano sul treno e andavano a farsi un giro sulle rotaie! Poi se ne andavano via e noi continuavamo di nuovo. Era piuttosto divertente".

Kathryn Beaumont

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email