giovedì 31 maggio 2012

Ed Catmull parla dell’animazione al D10

    Ed Catmull, presidente di Disney e Pixar Animation Studios, ha parlato ieri al D10: All Things Digital Conference.

    Ecco alcuni dei punti salienti della conversazione:

    • La provenienza di Catmull in realtà è dal mondo della fisica e della computer grafica. Afferma che stava cercando di risolvere i problemi con le superfici curve e di come poter aggiungere una texture sulle curve. Alla fine è stato assunto da George Lucas, portando l’alta tecnologia nell'industria cinematografica - l'obiettivo era infatti quello di rendere più economico poter creare immagini complesse.

    • L'obiettivo della Pixar è stato quello di lavorare insieme per sviluppare la tecnologia per i film d’animazione. Non sapevamo niente della gestione della società, nessuno di noi sapeva niente. Inizialmente stavamo solo cercando di sopravvivere come azienda. Alla fine, abbiamo avuto l'opportunità nel 1991 con il primo film per la Disney. Nel 1991, ci hanno notato. Uscì Terminiator 2, e La Bella e la Bestia, entrambi utilizzando la tecnologia. Nel 1993, Jurassic Park, e nel 1995 è uscito Toy Story.
    • Di Toy Story, e di dove sta andando l'animazione: afferma che hanno scelto i giocattoli perché potevano descriverli, dal momento che erano fatti di plastica. Il che ha aiutato. E' stata una decisione consapevole da parte nostra. Ma il nostro obiettivo era quello di fare un buon film. I concorrenti si sono concentrati sulla soluzione dei problemi tecnici, che divenne il nostro obiettivo. Il vero obiettivo è quello di fare un grande film. La tecnologia ha anche iniettato nel processo artistico delle migliorie. Walt Disney ha fatto ciò con il colore e il suono. Anni dopo, non pensiamo a questo come a una rivoluzione tecnologica.
    • Sull’animazione moderna: con l’animazione, è possibile fare più caricature, usare un iper-realismo. Non dovrebbe essere il nostro mondo. Dovrebbe essere coerente con il mondo che c’è là fuori, e dovremmo uscircene con un mondo artistico. In Up tutto è stato più una caricatura, e ciò era un elemento di design. Brave ha un look ricco e lussureggiante, ma non è reale. Wall-e è stato il più realistico dei nostri film.
    • Su dove siamo con la tecnologia: Brave è stato costruito con un sistema completamente nuovo d’animazione. Se si tenta di sistemare gli strumenti, il processo sovverte la nostra natura più radiale.
    • Cosa ti piacerebbe fare meglio: Una cosa sono dei nuovi tipi di look. Ci sono dei gruppi di R&S (ricerca e sviluppo, ndr) alla Disney e alla Pixar, che stanno cercando di creare delle cose e di condividerle con gli artisti. Questo è stato sempre vero. L'altra serie di problemi è il costo. Le nostre aspettative sono molto alte internamente. Il modello di business per la realizzazione di film sta cambiando. L’animazione è sopravvissuta al meglio a questi cambiamenti a causa della natura ampia dei film.
    • Su quanto è costato Brave: non ha risposto.
    • Il primo Toy Story è stato il più economico da fare per un po'. Brave è superiore, in seguito all'adozione di nuove tecnologie.
    • Tutto è guidato dalla storia. Abbiamo avuto 3 errori significativi. Toy Story 2 ha avuto un rifacimento completo mentre lo stavamo facendo. Il problema è che non funzionava. Ci siamo resi conto di questo. Abbiamo dovuto sostituire la leadership creativa del film e ricominciare da capo. Abbiamo avuto un programma di lavoro da suicidio. Un sacco di persone hanno sofferto a causa dello stress ripetitivo.
    • Cosa c'era di sbagliato con la storia? Aveva un finale prevedibile. Avevi bisogno di arrivare a un punto dove c'era una vera scelta, che era tra andare il tornare indietro con Andy o andare in un museo. La premessa di base era sempre la stessa. Se si dà una buona idea a delle persone mediocri queste rovineranno tutto. Questo film è diventato un momento decisivo per la Pixar, il fatto è che eravamo disposti a buttare via il film.
    • Ratatouille ha attraversato un riavvio significativo, anche a causa di problemi della storia. Wall-e e Up sono stati dei problemi difficili. Abbiamo avuto un altro film in cui non abbiamo potuto capire. (Ma non ha detto quale fosse.)
    • La Pixar ha beneficiato prima di essere vicino alla Silicon Valley, osservando l’ascesa e la caduta delle imprese che facevano cose stupide. Quando la Disney ha acquisito la Pixar, è stato importante per me che non abbiamo fuso la Disney Animation e la Pixar. La Disney Animation non era messa bene quando siamo arrivati, abbiamo dovuto farla ripartire. Convincere la gente con un sacco di talento ad operare in modo diverso. Filosoficamente, la Pixar e la Disney Animation fanno le stesse cose. Hanno le loro culture. Se una dei due è nei guai, l’altro studio non può aiutarli. Non è consentito. Alla fine, quando la Disney ha fatto Rapunzel, l'hanno fatto loro. Era il loro film.
    • Catmull dice che gli piacerebbe essere in grado di fare animazione con un numero inferiore di persone. Mi piacciono i film che sono unici e diversi e davvero toccano le persone in modo umano. Mi piacerebbe avere degli equipaggi ridotti in grado di fare questo tipo di cose, cose che non posso nemmeno prevedere.
    • Sul fare sequel: Quando abbiamo iniziato, erano considerati una cattiva idea. Fino a quel momento, l’unico sequel della Disney era Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri, che non era andato molto bene. Un sequel non è più facile da fare rispetto all’originale. Dovremmo farlo solo se c’è un regista appassionato nel farlo. Non c'è un’idea per un Up 2. Dobbiamo avere una regola, qualcuno deve avere della passione per farlo.
    • Sul successo costante della società: Persino alla Lucasfilm, e poi alla Pixar, c'è stato uno sforzo concertato per capire perché le cose venivano rovinate negli altri luoghi. Molti libri di business avevano ragione, ma dai contenuti gratuiti. Si sente tutta questa roba vera, ma non influisce sul tuo comportamento. Gli intelligenti, le persone creative non rovinano le cose. Il primo passo è rendersi conto che devi cercare cose che non puoi vedere. Provare a lottare con i problemi difficili, chiudere, se le cose non funzionano. Che siamo disposti a fare questo è un grande orgoglio. Dire che è necessario essere onesti non è sufficiente. ... Devi avere la giusta pubblicità e un marketing adatto. Di solito quando qualcosa va storto, qualcuno vince la battaglia, e qualcuno la perde.
    • Sul realizzare cortometraggi: non ti fanno incassare soldi. Ma sono un valore aggiunto alla cultura all'interno e all'esterno, e influiscono sul modo di pensare le cose.

    E per finire il tutto, è stata mostrata una clip di 3 minuti da Brave.

    MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
    Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

    Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

    Per informazioni contattate:
    email