lunedì 26 marzo 2012

Le sezioni dell’'Art of Animation' apriranno prima del previsto; ecco una foto della Lobby

Le sezioni dedicate ai famosi film del Disney’s Art of Animation Resort apriranno prima del previsto dopo la grande apertura dell’hotel del resort che si terrà il 31 maggio.

“Siamo entusiasti che le sezioni di Cars, de Il Re Leone e de La Sirenetta al Disney’s Art of Animation Resort apriranno tutti prima di quanto era previsto inizialmente, portando subito altri posti di lavoro permanenti nella Florida centrale," ha affermato Kevin Myers, vice presidente delle operazioni per Walt Disney World Resort. "La richiesta per suite familiari esiste oggi nel mercato e la nuova data d’apertura riflette quanto siamo ottimisti del turismo in Florida Centrale.” 

Le sezioni del resort di Alla Ricerca di Nemo apriranno il 31 maggio; quelle di Cars apriranno il 18 giugno invece del 31 luglio; quelle de Il Re Leone apriranno il 10 agosto invece del 30 settembre. Per quanto riguarda invece le value room de La Sirenetta, l’apertura sarà il 15 settembre al posto di quella prevista per la fine dell’anno.

In dimensione e scopo la costruzione del Disney’s Art of Animation Resort è un grande progetto per il Walt Disney World Resort. Il progetto ha creato 800 posti di lavoro per la costruzione e una volta che verrà aperto, creerà 750 posti di lavoro permanenti.

Gli edifici de Il Re Leone, Cars e Alla Ricerca di Nemo saranno composti interamente da suite per famiglie, con 1.120 suite in totale. Gli edifici de La Sirenetta conterranno 864 stanze  nella categoria “value”.

La costruzioni delle suite per famiglie al Disney’s Art of Animtation Resort è un approccio innovativo per un mercato in cambiamento. Oggi sempre più famiglie multi-generazionali viaggiano insieme per diverse occasioni, comprese le riunioni di famiglia. Queste famiglie non solo vogliono giocare insieme, ma vogliono stare anche insieme, e questo ha creato una grande domanda di suite familiari.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email