venerdì 13 gennaio 2012

Una storia 'vecchia come il tempo', ancora più bella in 3D

Il classico dei Walt Disney Animation Studios La Bella e la Bestia fa il suo trionfante ritorno nelle sale americane quest’oggi, in un nuovissimo Disney Digital 3D.


Era la fine degli anni ‘30 alla Disney. Dopo l’enorme successo di Biancaneve e i Sette Nani, Walt cominciò a cercare altre fiabe da condividere con il pubblico e alla fine sulla sua strada gli capitò il libro La Belle et la Bête di Jeanne-Marie Le Prince de Beaumont. Anche se sono stati compiuti dei tentativi per animare la fiaba sia negli anni ‘30 che negli anni ‘50, la storia si dimostrò troppo difficile per il team dello studio che si occupava delle storie, e il film di conseguenza venne archiviato.

Qualche decennio più tardi troviamo la squadra di Londra dei Walt Disney Animation Studios, fresca del successo del 1998 Chi Ha Incastrato Roger Rabbit?, venne incaricato di risuscitare il progetto dal titolo La Bella e la Bestia sotto la guida del regista inglese Richard Purdum e del produttore Don Hahn. Dopo aver presentato il montaggio degli storyboard iniziali poco tempo dopo, il gruppo venne riorganizzato. Infatti i realizzatori vennero mandati per alcuni viaggi di ricerca nella Valle della Loira, e vennero introdotti due nuovi registi (si trattava di Kirk Wise e Gary Trousdale alla loro primissima esperienza) e il film intraprese una svolta musicale con l’aggiunta del premiato duo musicale di Alan Menken e Howard Ashman. Secondo il produttore Don Hahn, questi aggiustamenti crearono una “tempesta perfetta”. "Credo che nessuno di noi sapeva a che cosa stavamo partecipando," dichiara Don. "E’ stato un percorso piuttosto incredibile."    

Nei 20 anni dalla prima volta che La Bella e la Bestia uscì nei cinema, il film d’animazione – il 30° lungometraggio della Disney – è divenuto un successo indisputabile, incantando critici e pubblico di tutto il mondo con i suoi toccanti personaggi, le immagini mozzafiato, le melodie memorabili e una storia d’amore irresistibile. Dopo la sua uscita nel novembre del 1991, il film ottenne due Oscar (più anche una nomination mai vista prima come Miglior Film), tre Golden Globe e cinque Grammy Award, come pure un’infinità di riconoscimenti del settore cinematografico.

Ora La Bella e la Bestia è tornata… solo che questa volta, sconvolgerà il pubblico in Disney Digital 3D nei cinema americani. Robert Neuman, supervisore stereoscopico, dei Walt Disney Animation Studios, ha guidato la carica per convertire il film in 3D. “Provi davvero a guardare una scena e ad immaginare che cosa intendessero gli artisti originali,” afferma Robert. “Cerchiamo di aggiungere il 3D come pare del processo narrativo.”

Per rendere realtà una versione 3D de La Bella e la Bestia, Robert e il suo team hanno dovuto davvero inventarsi un nuovo set di strumenti del computer che ha permesso ai realizzatori di scolpire profondità nelle immagini esistenti.

Insieme ad una troupe di più di 40 artisti, Robert hanno rivisto il film fotogramma dopo fotogramma per determinare il modo migliore per portare lo spazio 2D in 3D. “Si tratta di prendere una certa forma d’arte – l’animazione tradizionale – e di dargli una sensazione tangibile di un film 3D,” spiega. Mentre lo stesso Robert è un fan dell’animazione tradizionale, vede molto valore nell’aggiunta del 3D. “Abbiamo scoperto che man mano che completavamo queste sequenze in 3D, ogni volta che abbiamo dovuto tornare indietro per guardare alle immagini originali in 2D, sapevamo subito che le avevamo aggiunte ad esse,” afferma. “C’è qualcosa che manca dopo che l’hai visto in 3D.”

Riportare i film di nuovo sul grande schermo è una strategia di cui Walt ne era pioniere. “Walt Disney capiva come condividere il film con le nuove generazioni,” afferma Don. “Biancaneve usciva ogni sette anni o giù di lì. E’ qualcosa che non abbiamo fatto più molto a causa delle ere delle videocassette e dei DVD.” Ma dopo il successo de Il Re Leone nel settembre del 2011, i Walt Disney Studios ora hanno messo in cantiere diverse riedizioni, compresa quella del film Disney-Pixar Alla Ricerca di Nemo per settembre di quest’anno. “E’ incredibile essere in grado di prendere questi grandiosi film e dare al pubblico un nuovo modo per rivederli ancora,” afferma Robert. “Sia che lo stiano vedendo per la prima volta o per la centesima, si tratta di un’esperienza completamente nuova.”

A partire da oggi, il pubblico di tutte le età ha una possibilità di sperimentare la musica, la magia e l’allegria de La Bella e la Bestia nei cinema come mai prima d’ora. “Alla fine, si tratta di intrattenimento,” afferma Don. “La gente non spende i suoi soldi per andare a vedere una tecnica. Pagano per vedere un buon film. E credo che è proprio quello che possono trovare con La Bella e la Bestia.”

Ricordiamo anche che insieme al film in 3D verrà proiettato Tangled Ever After, il nuovo corto Disney. I Walt Disney Animation Studios vi invitano cordialmente a vedere con questo corto il giorno del matrimonio di Rapunzel e Flynn Rider. Da non perdere!

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email