sabato 24 dicembre 2011

Nuovo logo per "Ralph Wreck-It"

Ecco il nuovo logo del prossimo film Disney, Ralph Wreck-It. Il logo è stato rivisto. La nuova versione:

Molte informazioni sul film sono state presentate in occasione dell'ultima convention D23 negli stati Stati Uniti. Piccolo spoiler:

Mentre Toy Story ci parlava di cosa accadeva ai giocattoli quando i bambini non erano presenti, Wreck-It Ralph racconta la storia degli eroi dei videogiochi quando la console è spenta ...
Seguiamo le avventure di un cattivo di un videogioco, una specie di gigante con dei pugni minacciosi, il cui obiettivo principale è quello di distruggere le mura. Il film è la storia di un anti-eroe dei videogiochi arcade da 8-bit che lotta per dimostrare che anche lui può essere uno dei buoni.

Durante i primi minuti del film, che sono stati mostrati al D23, il nostro eroe (la cui voce originale è dell’attore John C. Reilly) riassume ciò che è la vita oggi:

"In poche parole, da dove vengo ci sono solo due tipi di persone: Buoni e cattivi. Misuro 2m75 e peso 290kg. Non posso camminare per la strada senza causare danni significativi.. anche strutturali.
Fix-It Felix è il bravo ragazzo. E’ cordiale come può esserlo un bravo ragazzo. E' abbastanza bravo a riparare le cose ... Ma se hai un martello magico che ti ha lasciato tuo padre non è molto difficile, vero?
Non può esserci una medaglia assegnata come premio per ricompensare la dolce scienza della distruzione? "

Durante il viaggio tra le diverse console da gioco, Ralph incontrerà molti volti noti dei giochi famosi, e due nuovi personaggi: Bounty eroe sergente armato fino ai denti, un personaggio di Call of Duty (con la voce originale di Jane Lynch, da Glee) e un giovane conduttore del gioco Sugar Rush gioco, una sorta di Mario Kart nella terra dei dolci (con la voce di Sarah Silverman).

Wreck-It Ralph uscirà nei cinema americani il 2 novembre 2012.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email