mercoledì 30 novembre 2011

La ABC fa atterrare 'Pan Am' – per ora

"Bè, abbiamo ricevuto LA chiamata, #PanAm tornerà soltanto per un episodio dopo Natale. Ma fino alla fine, daremo tutto di noi !," ha scritto il membro del cast Karine Vanasse su Twitter.

Pan Am - 10/9/11 TV Still - 2011

La ABC sta per far atterrare la sua fiction sull’aviazione anni ‘60 Pan Am.

Il canale produrrà soltanto un altro episodio dei cinque episodi ordinati, con il risultato che la prima stagione della fiction avrà un totale di 14 episodi prodotti. La ABC manderà in onda i sei restanti episodi a partire da questa domenica, con gli altri cinque che verranno trasmessi a gennaio.

Fonti interne affermano che lo show è ancora in contenzioso per la prossima stagione ma si farà da parte per far spazio alla serie di mezza stagione GCB.

"Bè, abbiamo ricevuto LA chiamata, #PanAm tornerà soltanto per un episodio dopo Natale. Ma fino alla fine, daremo tutto di noi !," ha scritto martedì il membro del cast che interpreta Colette, Karine Vanasse, su Twitter.

Dopo essere stata lanciata con risultati promettenti il 25 settembre, la fiction di un’ora ha perso più di tre milioni di spettatori per il suo secondo episodio, totalizzando una media di 7.8 milioni di telespettatori. La serie non si è fermata nella sua terza settimana, perdendo altri 6.4 milioni di spettatori.

Creato da Jack Orman e sviluppato dalla Nancy Hult Ganis, Pan Am è stata una grande scommessa di ABC e Sony, che hanno speso circa 10 milioni per produrre l’episodio pilota. “Non spenderemo come pazzi ubriachi, ma deve essere in un certo modo per la ABC per essere felice e per i pubblicitari per essere felici e consegnare grandi risultati per Sony," afferma il presidente di Sony TV Steve Mosko in un’intervista all’inizio di quest’anno.

La serie, con protagonisti Christina Ricci, Mike Vogel e Kelli Garner, recentemente si è assicurata Ashley Greene di Twilight per un ruolo ricorrente, e ha recentemente nominato un nuovo show runner, il produttore di Lost Steven Maeda.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email