lunedì 31 ottobre 2011

'Il Gatto con gli Stivali' conquista il weekend USA

Puss in Boots Movie PosterIl weekend pre-Halloween negli Stati Uniti è stato conquistato dall'animazione, ma funestato dalle tempeste di neve. Nonostante ciò, e nonostante le World Series di venerdì (che sono state viste da oltre 25 milioni di americani) gli incassi complessivi hanno superato i 90 milioni di dollari, ovvero +8% rispetto a un anno fa e +16% rispetto al 2009. Ma proprio per gli eventi eccezionali di cui sopra, i risultati definitivi diffusi in serata potrebbero essere un po' superiori (al momento gli incassi di domenica sono solo stimati).

Apre in testa Il Gatto con gli Stivali, distribuito in 3.952 cinema (2.827 in 3D): lo spin-off della saga di Shrek ha ottenuto buone recensioni, ma ha incassato 34 milioni di dollari, uno dei risultati più magri per un film di animazione della DreamWorks Animation (per fare qualche esempio, Megamind debuttò con 46 milioni, Shrek 4 con 70.8 milioni), e più vicino a quelli di film di quest'anno come Rio (39 milioni) e Rango (38 milioni). Il cartoon ha comunque ottenuto un Cinemascore A-, a dimostrazione che avrà vita lunga nelle sale (anche se il 18 novembre uscirà Happy Feet 2). Il film ha aperto in altri tre paesi nel resto del mondo, incassando 17 milioni (15 solo in Russia).

Brusco calo per Paranormal Activity 3, che come prevedibile perde il 65% dopo il weekend record della settimana scorsa. Altri 18.5 milioni di dollari per il film della Paramount, costato solo 5 milioni di dollari: in dieci giorni è arrivato a 81.3 milioni complessivi (il secondo film, a fine corsa, aveva sfiorato gli 85). Nel resto del mondo ha già raggiunto i 54 milioni di dollari.

Terzo posto per In Time: solo 12 milioni per il film fantascientifico con Justin Timberlake e Amanda Seyfried, diretto da Andrew Niccol. La media di 3.800 dollari per sala non è entusiasmante, così come il CinemaScore B-. Subito dopo troviamo il remake di Footloose, giunto a 38.4 milioni dopo 17 giorni.

Apre al quinto posto The Rum Diary, ufficialmente unoThe Rum Diary Movie Poster dei peggiori flop della carriera di Johnny Depp. Il film, infatti, incassa solo 5 milioni di dollari in più di 2.200 cinema. Distribuito da FilmDistrict, non sembra aver giovato del ruolo di superstar di Depp, e si allinea ai risultati di diversi altri suoi film minori usciti negli anni passati.

Cala del 57% Real Steel, che incassa altri 4.7 milioni e arriva a sfiorare i 74 milioni complessivi, mentre I Tre Moschettieri perde il 60% e arriva a 14.8 milioni in due settimane (un vero disastro negli USA). Perde il 44% Le Idi di Marzo, arrivato a 33.5 milioni complessivi; Moneyball perde il 40% per un totale di 67.4 milioni, mentre Courageous perde il 28% e arriva a 27.6 milioni complessivi.

Da sottolineare l'apertura in limitata di Anonymous di Roland Emmerich, che non sembra aver generato molto interesse: solo 1 milione di dollari nei 265 cinema in cui è stato distribuito, per una media di 3.774 dollari (release in limitata ottengono solitamente medie ben superiori).

Per quanto riguarda gli incassi fuori dagli USA, Le Avventure di Tintin è uscito in 19 paesi questo weekend, conquistando la vetta della classifica internazionale con ben 55.8 milioni e la testa della classifica in 17 paesi. In Francia il film di Steven Spielberg ha battuto diversi record. Un simile risultato rassicurerà la Sony e la Paramount: c'è infatti una certa preoccupazione per quanto riguarda l'uscita americana, prevista per Natale, quando il film dovrà vedersela con Alvin Superstar 3.

Fonte: BadTaste, BoxOfficeMojo

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email