martedì 27 settembre 2011

La star di 'Pan Am' Christina Ricci spiega perché si è imbarcata nella serie ABC

"Volevo fare televisione da un po' e ogni anno guardavo degli episodi pilota e poi è arrivato questo", racconta l'attrice.

panam_christinaricci Christina Ricci ha iniziato la sua carriera per il cinema a circa 10 anni come protagonista al fianco di Cher nel 1990 in Sirene. Nel decennio o giù di lì a seguire ha partecipato ad un mix di film che vanno dal genere fantastico (La famiglia Addams, Il Mistero di Sleepy Hollow) all’edgy (Buffalo '66, Paura e delirio a Las Vegas).

Dopo essersi dilettata in alcuni ruoli TV nel corso degli anni (Ally McBeal, Grey’s Anatomy, Saving Grace ), l'attrice fa il suo debutto nella serie della ABC ad alta quota, Pan Am, che va in onda la domenica alle 10 di sera in America.

Pan Am si sforza di catturare l’essenza degli anni Sessanta – era del boom dei viaggi in aereo e dell'intrigo internazionale. La Ricci interpreta Maggie, una ragazza che eccelle sorprendentemente nel mondo teso delle hostess di una compagnia aerea commerciale del periodo.

L’Hollywood Reporter ha recentemente parlato con la Ricci sul perché ha deciso di saltare a bordo di Pan Am.

Domanda: Sei stata fondamentalmente un'attrice cinematografica in tutta la tua intera carriera. Cosa ti ha spinto a voler fare televisione?

Christina Ricci: Avevo voglia di fare televisione da un po'. Mi sento che c’è del talento straordinario in TV - dal contenuto agli scrittori, i registi, gli attori, ci sono molti talenti incredibili in televisione in questi giorni. E ho anche voluto provare davvero l'esperienza di stare con un personaggio per mesi, se non anni, e capire bene cosa si prova a vivere con un personaggio così a lungo, evolvere con un personaggio per così tanto tempo, e avere il tempo di riflettere su qualcuno di cambiare insieme a loro. Volevo sapere come sembrava questa cosa.

Cosa c'è stato di Pan Am che ti ha fatto desiderare di accettare?

Ricci: Allora, avevo voglia di fare televisione da un po' e ogni hanno guardavo gli episodi piloti e poi è arrivato questo. Mi è stato offerto questo e ho pensato che fosse grandioso e il tipo perfetto per me. Era un insieme, quello che stavo cercando. Dura un’ora e mi piaceva il fatto che si trattasse di un concetto diverso, davvero diverso. Era qualcosa di completamente nuovo. E 'veramente emozionante. Adoravo il periodo di tempo che stava per essere affrontato, perché per me questo periodo della storia è molto, molto interessante per il nostro paese. E' sempre stato qualcosa che è stato affascinante per me. Così, ero davvero emozionata a riguardo. Questo paese è cambiato così tanto in così breve poco tempo, per pensare a quanto è cambiato.

Questo era un pilot molto ambizioso. Dopo aver letto la sceneggiatura, ti sei mai chiesta come sarebbe stato realizzato tutto questo?

Un po', sì. Mi è successo. Sembrava molto ambizioso anche per me. Ma lo hanno fatto e sono rimasta impressionata.

Guardate l'anteprima di Pan Am di seguito.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email