mercoledì 3 agosto 2011

"Red & Toby” … un punto di riferimento nella storia dell’animazione Disney

Per festeggiare l’uscita in Blu-ray di Red & Toby – Nemiciamici in occasione del suo 30° anniversario vediamo insieme quanto questo classico Disney del 1981 sia importante per lo studio, e quanto è fondamentale per la sua storia.


5926 Ricordate il periodo tra l’epoca d’oro dei Walt Disney Animation Studios (pensate a classici come Biancaneve e i Sette Nani, Fantasia, Dumbo e Bambi) e il “Rinascimento” della Disney (meglio conosciuto per La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin e Il Re Leone)? Anche se si è trattato di un periodo transitorio, ricordate e rivivete Red & Toby – Nemiciamici (1981) per una rapida occhiata a quella magia Disney in cui la vecchia scuola incontrò la nuova.

Basasto sul premiato romanzo The Fox and the Hound di Daniel P. Mannix, Red & Toby della Disney racconta la storia dell’amicizia di una vita tra due tradizionali nemici – Red, un cucciolo di volpe cresciuto dall’umana Sig.ra Tweed, e Toby, il suo amico segugio la cui lealtà è per il suo irritabile padrone, Amos Slade. In effetti, è stata la nostalgia per il libro del produttore/animatore Wolfgang "Woolie" Reitherman (gli ricordava di un cucciolo di volpe che i suoi figli avevano qualche anno prima) che ha aiutato a convincere lo studio a trasformare il racconto in un film d’animazione.

Gli scrittori Disney (Larry Clemmons, Ted Berman, David Michener, Peter Young, Burny Mattinson, Steve Hulett, Earl Kress, e Vance Gerry) hanno modificato leggermente la storia originale per renderla un po’ più adatta alle famiglie, e il film fu un grande successo al botteghino. Parte del suo fascino era il cast stellare che ha dato la voce ai personaggi principali, tra cui Mickey Rooney (Red), Kurt Russel (Toby), Pearl Bailey (Big Mama), Sandy Duncan (Vixey), Jack Albertson (Amos Slade), e Jeanette Nolan (la Sig.ra Tweed). Chi si potrà mai dimenticare la favolosa performance di Big Mama di "Appreciate the Lady" o "Best of Friends", la seconda scritta da Stan Fidel e Richard Johnson (figlio del leggendario Oliver "Ollie" Johnston).

I veterani animatori Ollie Johnston e Frank Thomas si unirono a Woolie (il trio rappresentava gli ultimi di "Nine Old Men" di Walt Disney, e tutti e tre sono stati nominati Leggende Disney nel 1989) così come una nuova generazione di novellini come Tim Burton, Glen Keane, Ron Clements, Brad Bird, Don Bluth, e altri diplomati del programma d’animazione interno della Società che venivano addestrati per poter succedere alla vecchia guardia.

Ollie e Frank iniziarono lo sviluppo preliminare sui personaggi nel 1977 con idee ben chiare su come i layout e i design dovessero sembrare – che entrarono in contrasto con quelli dei loro giovani colleghi. L’abbandono improvviso di Don Bluth (che si portò con sé 11 animatori per formare il suo nuovo studio) bmainattraction_110802_230loccò la produzione fino a che lo studio non assunse nuovi artisti. Il team creativo che aveva portato Toby e i suoi amici in vita non aveva idea, nonostante tutto il dramma, che la loro collaborazione avrebbe collegato due generazioni di rinomati animatori e sarebbe diventato un punto di svolta nella storia dell’animazione Disney.

Questa nuova generazione infatti completò la produzione del film, e gli appassionati di animazione e i critici erano eccitati di vedere come  sarebbe stato paragonato ai film Disney del passato. Ma c’era davvero poca differenza in superficie. L’elemento più innovativo era il nuovo approccio cerebrale del film ai problemi sociali – l'amicizia, il crescere, la forza interiore, tensioni razziali, e la moralità della stagione della caccia – che catapultò l’animazione Disney in una frontiera completamente nuova … gli anni ‘80. Ma i collegamenti al glorioso passato dello studio rimasero parte del processo animato. Piuttosto che avere gli artisti che osservavano e disegnavano gli animali allo Studio, guardarono alle stesse immagini selvagge che hanno ispirato i predecessori che crearono "Bambi".

La produzione durò per quattro anni, e alla fine vennero prodotti all’incirca 360.000 disegni, 110.000 celluloidi dipinte, 1.100 fondali, 24 animatori, e un totale di 180 persone che hanno lavorato alla pellicola. Dai tardi anni ‘80 fino alla fine degli anni ‘90, Glen Keane, Brad Bird, Ron Clements e il resto di questo nuovo regime hanno proseguito ad animare per i film che hanno formato gli anni della Rinascita Disney, che hanno riportato lo studio al suo giusto posto all’avanguardia e al primo posto nell’industria dell’animazione.

Ricordatevi la prossima volta che guardate "Red & Toby" che quello che state guardando è uno dei film più importanti dello studio!

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email