giovedì 18 agosto 2011

'The Help', sorpresa Disney/DreamWorks al box office

THE HELP La sorpresa più bella questa settimana al box office è stato 'The Help', film distribuito da Disney sotto l'etichetta Touchstone/DreamWorks che si porta a casa l'ottima cifra di 25.5 milioni di dollari. Il film si piazza al secondo posto subito dopo 'L'Alba del Pianeta delle Scimmie', che incassa 27,5 milioni nel suo secondo week-end nelle sale. Al terzo posto delude 'Final Destination 5' che incassa solo la tiepida cifra di 18.4 milioni di dollari.

'The Help' è un remake apprezzato anche dalla critica (uno dei pochissimi film che hanno preso il voto A+ dal pubblico americano), e ha incassato di più di altri film
usciti nel mese d'agosto negli ultimi due anni, come 'Mangia, Prega, Ama' (23.1 milioni) e 'Julie & Julia' (20 milioni). E' anche il vincitore morale del weekend, con la miglior media della top ten (oltre 10mila dollari a sala). Avrebbe potuto incassare anche di più, ma il film è uscito mercoledì e quindi il totale dei primi cinque giorni è di 35.4 milioni di dollari.

La speranza della Disney è che il film si comporti come altri titoli simili, e arrivi a 100 milioni di dollari, ma già un risultato di 70-80 milioni sarebbe estremamente soddisfacente. E c'è chi intanto comincia già a parlare di Oscar visto che il film è davvero meraviglioso e il cast eccezionale.
Il film è ambientato a Jackson, nel Mississippi, nei primi anni Sessanta, e la storia esplora i temi del razzismo e del perbenismo di facciata delle famiglie del Sud. Tre donne (le incredibili Emma Stone, Bryce Dallas Howard e Viola Davis) si alleano per un progetto segreto, insofferenti alle restrizioni dei loro tempi.
Il film di Tate Taylor in Italia lo vedremo soltanto dal 12 febbraio dell'anno prossimo, giusto in tempo per farcene un'idea prima della grande stagione dei premi del cinema.
DreamWorks e Disney, che distribuiscono il film anche a livello mondiale, sperano che la loro idea di far uscire il film lentamente, sulla base del successo al box office americano possa poterli ripagare rispetto ad una release globale convenzionale day-and-date.

La campagna internazionale inizierà il 2 settembre quando 'The Help' aprirà il Deauville American Film Festival in Francia -- una fermata progettata per generare l'attenzione della stampa estera. Poi, cominceranno una serie di proiezioni che verranno aiutate dal passaparola in diversi paesi compresa l'Australia, dove il film aprirà a fine settembre. Come mai la DreamWorks è così sicura della sua strategia? Semplicemente fa affidamento sui fan del libro, che è venduto in tutto il mondo ed è stato tradotto in più di quaranta lingue.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email