lunedì 25 luglio 2011

La filosofia dei Muppet

352002200 C’è un articolo su theawl.com che dovete assolutamente leggere che riguarda i Muppet. Se amate questi pupazzi e volete vedere il viaggio che hanno compiuto dalla morte di Jim Henson fino ad oggi dovete assolutamente leggere questo articolo. L’autrice Elizabeth Stevens mostra un’ovvia passione per i Muppet e un incredibile comprensibilità di ciò che rende questi personaggi un fenomeno unico.

Parte con alcune idee del film dei Muppet capeggiato da Jason Segel, che uscirà a novembre nei cinema americani (è anche la parte dell’articolo che mi ha colpito di più):

Ma nonostante grandi intenzioni, il film di Segel non sarà – e non può essere – come i vecchi film dei Muppet. I film dell’era post-Henson (cioè dopo il 1990) hanno faticato a trovare la giusta tonalità. Persino il migliore tra questi, "Canto di Natale dei Muppet (The Muppet Christmas Carol), è troppo dolce e non abbastanza salato. "I Muppet dallo Spazio" (Muppets from Space) oscilla erratamente tra il disumano e il nausante. Segel è uno scrittore-performer-produttore con una visione gentile e piena di ilarità, non molto diversa da quella dello stesso Henson. Il suo debutto come scrittore, il film del 2008 "Non mi scaricare” (Forgetting Sarah Marshall), contiene una rottura tra due fidanzati con nudità frontale integrale e una scena di singhiozzi imperdibile. Ma perfino con tutti gli ingredienti giusti, il nuovo film dei Muppet ha troppe cose che lavorano contro di esso.

Da qui la Stevens esplora un ampio fetta di filosofia dei Muppet che spazia dal fatto se un Muppet può essere registrato a copyright, cosa accade ad un Muppet quando la sua forza creativa muore (include anche una commemorazione commovente su Jim Henson e Kermit), cosa è andato storto quando la Disney acquisì il marchio dei Muppet, e dove possono andare i Muppet da qui. E’ chiaro che lei è una che ama davvero i Muppet e vuole il meglio per loro.

Leggete quindi questo articolo, e ne saprete di più sul mondo dei Muppet. Molto, molto di più!

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email