giovedì 14 luglio 2011

Brave - Coraggiosa e Ribelle: il poster italiano

La Disney Italia ha diffuso la locandina italiana di Brave - Coraggiosa e Ribelle, l'atteso film della Pixar in uscita nel 2012 ambientato nelle Highland scozzesi.

Il poster è diverso da quello americano, non tanto nell'impostazione quanto in alcuni elementi chiave: al posto del titolo di pietra, compaiono infatti dei dolmen.

brave_ver2_xlg

Con un’eroina coraggiosa e impetuosa alla guida, la Disney Pixar presenta un nuovo straordinario viaggio, questa volta in Scozia attraverso le dure e misteriose Highlighland in “Brave”.

Questa avventura per il grande schermo, il 13° lungometraggio di animazione dai Pixar Animation Studios, è diretta da Mark Andrews (“Gli Incredibili”, “Ratatouille,” “John Carter of Mars”) e Brenda Chapman ("Il re leone," "Il principe d’Egitto") e prodotto da Katherine Sarafian (“Stu - Anche un Alieno può Sbagliare,” “Gli Incredibili”). “Brave” arriverà nelle sale nel 2012. Il film presenta Kelly Macdonald come la voce di Merida, abile arciere, figlia di King Fergus (voce di Billy Connollly) e Queen Elinor (voce di Emma Thompson). Determinata a costruirsi la propria strada nella vita, Merida si oppone a una secolare tradizione sacra ai signori della terra: il massiccio Lord MacGuffin (voce di Kevin McKidd), il burbero Lord Macintosh (voce di Craig Ferguson) e l’irascibile Lord Dingwall (voce di Robbie Coltrane). Le azioni di Merida involontariamente scatenano il caos e la furia del regno, e quando si rivolge a una eccentrica donna anziana, Wise Woman (voce di Julie Walters), per chiederle aiuto, il suo sfortunato desiderio viene esaudito. Il conseguente pericolo costringe Merida a scoprire il significato del vero coraggio al fine di distruggere una tremenda maledizione prima che sia troppo tardi.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email