lunedì 23 maggio 2011

L’'Art of Animation Resort' immerge il pubblico nei film d’animazione Disney

IMG_4810 Durante la presentazione di Walt Disney Imagineering all’evento di Disney D23 “Destination D: Walt Disney World”, l’Imagineer Gary Hoffman ha fornito nuovi dettagli sul nuovissimo hotel del resort, il ‘Disney’s Art of Animation Resort’, che aprirà in diverse fasi, a partire dal maggio del 2012.

L’'Art of Animation' permetterà agli ospiti di entrare nel mondo dei loro film Disney preferiti e arrivare faccia a faccia con i loro personaggi preferiti da La Sirenetta e Il Re Leone e i film Disney e Pixar Alla Ricerca di Nemo e Cars — con alcune eccezioni.

La magia ha inizio nell’edificio centrale, dove gli ospiti vengono prima salutati da Saetta McQueen, Ariel, Nemo e Simba sulla facciata. All’interno dell’edificio del check-in, gli ospiti entrano nella mente e nello studio di un animatore, circondato da sketch dei personaggi e immagini di tutte le fasi della produzione.

Gli edifici stessi, come il resto del valore del resort, sono incentrati sul cortile, comunque piuttosto che avere solo grandi figure che rappresentano la sezione del resort, i cortili sono impostati per essere delle esperienze evasive con persino le facciate degli edifici alimentate dal tema e dal clima del resort e ogni sezione è progettata con un punto di vista e una scala diversi in mente. Con l’eccezione de La Sirenetta, le facciate dell’edificio che si affacciano sul cortile hanno delle immagini dei personaggi del film create in esclusiva per il resort che celebra il tema dell’area del cortile a cui sono vicini. I lati degli edifici che non si affacciano sui cortili invece ritraggono gli sketch di vari personaggi dal film, anche questi creati in esclusiva per il resort, che gradualmente compaiono per saltar fuori dalle pagine in cui sono abbozzati per apparire alla fine ed unirsi al divertimento del cortile.

Le stesse stanze dell’hotel continuano il processo di immersione. Piuttosto che una configurazione quasi generica e un decoro per l’intero resort, ogni sezione è meticolosamente dettagliata rispetto al film che rappresenta, cercando di nascondere tutti i riferimenti a cose che esistono al di fuori dell’ambiente, come gli arredi e le televisioni.

In Alla Ricerca di Nemo, gli ospiti vengono portati alle dimensioni di Nemo che significa che si troveranno faccia a faccia con un gigante Crusj, ma gli altri personaggi saranno più piccoli in confronto a Nemo. Nemo e i suoi amici hanno una aera acquatica per giocare mentre c’è un altro parco asciutto con Squirt.

Nel cortile di Cars, gli ospiti vengono portati a dimensione di auto, così ogni personaggio dai film, undici in tutto, è di grandezza naturale. I tre edifici sono nominati e tematizzati, compresa la torre di gomme di Luigi. Il Motel dei Coni di Sally non solo serve come piscina per la sezione, ma anche per le stanze.

Il Cortile del Re Leone contiene delle scene sia della Rupe dei Re che della giungle e contiene persino il cimitero d’elefanti. Gli ospiti vengono portati all’altezza di Simba in questa sezione del resort che include anche un ponte su cui si può camminare con Timon, Pumbaa e Simba, proprio come nella scena di Hakuna Matata del film. In questa sezione non c’è nessuna piscina.

Infine, la sezione de La Sirenetta è dove si possono trovare le camere standard (il resto degli edifici hanno le suite). Invece dei murali lungo la facciata degli edifici, gli ospiti troveranno più di 600 silhouette che adornano i lati. Qui, gli ospiti sono alla grandezza di Sebastian mentre vanno in fondo al mar per esplorare il cortile che contiene un grandissimo Re Tritone.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email