mercoledì 20 aprile 2011

‘Winnie the Pooh’ - ‘So Long’ di Zooey Deschanel

img_2326

Lui è un orsetto molto sciocco. Lei fa parta dell’acclamata band She & Him. Quest’anno, si uniscono sul grande schermo in Winnie the Pooh, che uscirà in selezionate sale nei mercati internazionali nella primavera, e in America il 15 luglio. L’attrice/musicista/cantante/scrittrice Zooey Deschanel (Almost Famous, (500) Days of Summer) si unisce a Winnie the Pooh e a tutti i suoi amici del Bosco dei Cento Acri, per interpretare tre canzoni per il film, compresa la sua nuova versione della canzone tema Winnie the Pooh, ‘A Very Important Thing To Do’ e la canzone originale dei titoli di coda ‘So Long’, che è stata scritta dalla Deschanel e interpretata con il suo compagno di band M. Ward.

“Questa è stata una delle esperienze più divertenti che abbia mai avuto,” dice la Deschanel. “Ed ho ringraziato le mie stelle fortunate di poter essere in grado di lavorare a questo film, perché è delizioso.”

I realizzatori sono stati catturati dallo stile unico della Deschanel. “E’ stata la scelta perfetta per fare la canzone ‘Winnie the Pooh’-un tema classico dei fratelli Sherman,” afferma il regista Don Hall. “La sua musica incorpora davvero lo spirito che attornia tutto il film. Stiamo prendendo qualcosa che ha le sue origini negli anni Sessanta, ma modificandola a nostro modo, aggiornandola. Se ascoltate la musica di Zooey con She & Him-questo è il loro suono.”

zooey-deschanel-148x160 Aggiunge il regista Stephen Anderson, “E’ un modo perfetto per iniziare il film, lasciando che il pubblico conosca subito che è il Winnie the Pooh come lo conosciamo, ma è qualcosa per il presente. Volevamo mantenere lo stesso fascino dell’originale, ma dandogli un tocco fresco, un senso contemporaneo, e lei apre il film con così tanta freschezza, con così tanta energia.”

“E’ sempre divertente avere un artista contemporaneo che riscopre un classico e questo è ciò che fa Zooey,” afferma il produttore Peter Del Vecho. “Ha portato la sua personalità alla canzone – quando canta l’introduzione dei singoli personaggi, è stato come se li conoscesse da tutta la sua vita – e lei li conosce.”

“Sono una grande fan di Winnie the Pooh e di tutti i suoi amici,” afferma la Deschanel, che suona anche l’ukulele nella canzone. “E’ davvero difficile scegliere il preferito: Winnie the Pooh è così speciale, ama il miele ed è proprio tosto. Hi-Ho è incredibile, lo adoro. E Pimpi è così piccolo. E’ davvero un bel quartetto quello di Pooh, Hi-ho, Pimpi e Tigro.”

Tra le canzoni interpretate dalla Deschanel per il film c’è “A Very Important Thing to Do” – una canzone che aiuta ad illustrare la gara che gli amici del Bosco dei Cento Acri fanno per trovare una nuova coda per l’asinello. Presta anche la voce a “Everything is Honey” e a “Pooh’s Finale,” unendosti a Jim Cummings (la voce di Winnie the Pooh e Tigro), il compositore vincitore del Tony Award Robert Lopez e altri membri del cast.

Per la canzone dei titoli di crediti, Deschanel si è unito con Ward per interpretare “So Long,” una canzone scritta da Deschanel. “Quando stavo scrivendo ‘So Long,’ tenevo le immagini per i titoli di coda nella mia mente,” afferma. “Ho passato un certo numero di giorni a pensare a delle idee, melodie e accordi che pensavo andassero bene con le immagini, la nuova musica scritta e il materiale originale dei fratelli Sherman—ma sempre farina nel mio sacco. La canzone in definitiva ha un suo stile unico, ma rende omaggio anche all’originale.”

Deschanel suona il piano per “So Long” e si è rivolta allo strumento quando venne il tempo di scrivere la canzone. “Di solito scrivo al piano perché è il primo strumento che ho imparato a suonare quando ero piccola,” spiega. “Tutto il mio sapere musicale è in lineare forma di pianoforte.”

Il suo cuore, comunque, è nelle parole. “Penso sempre in termini di parole, e preparare i testi è la parte più eccitante.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email