martedì 1 marzo 2011

Oscar 2011: ecco cosa abbiamo visto!

a37ba_01kings_speech_ver3_xlg La notte degli Oscar è arrivata e se ne è andata. La notte del 27 febbraio sono stati consegnati i premi più prestigiosi del cinema mondiale nella Notte delle Stelle a Los Angeles. Come sempre ogni volta ci si ritrova il giorno dopo con i commenti a caldo sui vincitori, con le analisi di come è andata la serata, di quanto siano stati bravi o meno i presentatori o di quanto un Oscar fosse meritato o meno. Ci si ferma anche a pildiscorsodelre-01arlare spesso di vestiti, guardando con molta attenzione le attrici, commentando in maniera molto pettegola chi sta meglio o chi sta peggio in un abito di Armani, piuttosto che di Gucci o di Valentino.

Tralasciando quest’ultimo frivolo dettaglio mondano possiamo dire che la Notte degli Oscar 2011 non è stata di certo la notte delle sorprese, almeno per quanto riguarda i vincitori, dato che la maggior parte delle attese sono state confermate, come ad esempio gli Oscar agli attori Colin Firth, Natalie Portman e Christian Bale. Per quanto riguarda il Miglior Film si sapeva già che la guerra era tra Il Discorso del Re e The Social Network, e alla fine l’ha spuntata il primo dei due, un film davvero bellissimo che meritava magari anche altri premi, ma che si deve ”accontentare” di quattro Oscar: Miglior Film, Miglior Attore Protagonista, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura Originale. Insomma il vincitore della serata è questo film, anche se pareggia in numero di Oscar vinti con un altro film, Inception di Christopher Nolan che però si aggiudica più che altro statuette definite tecniche, come Fotografia, Mixaggio Sonoro, Montaggio del Sonoro e Migliori Effetti Speciali.

Toy Story 3 si aggiudica (come era più che prevedibile) il meritato premio Oscar come Miglior Film d’Animazione e anche quello come Miglior Canzone Originale per la simpaticissima “We Belong Together” di Randy Newman, che si aggiudica la seconda statuetta alla ventesima nomination.

Alice in Wonderland di Tim Burton porta a casa due statuette per i Costumi e Scenografia. Davvero una bella soddisfazione per la Disney, che meritava anche solo una nomination per Rapunzel come Miglior Film d’Animazione che purtroppo non è arrivata (strano pensare che Koda Fratello Orso la nomination l’aveva presa e invece per Rapunzel niente).

Il premio per il Miglior Cortometraggio animato è andato a The Lost Thing di Shaun Tan e Andrew Ruhemann (peccato per il corto Day & Night della Pixar

Ecco qui di seguito l'elenco dei premiati della 83° edizione della Notte degli oscar. Chi invece è lo sconfitto della serata, personalmente in maniera immeritata dato il livello della pellicola anche se la concorrenza era molto forte, è Il Grinta dei fratelli Coen che non si aggiudicano nessuna statuetta a fronte di 10 nomination.

toy_story_3_poster11MIGLIOR FILM

  • "Il Discorso del Re"

MIGLIOR REGIA

  • Tom Hooper - ""Il discorso del Re""

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • "The Social Network" - Aaron Sorkin

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • "Il discorso del Re" - David Seidler

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

  • Colin Firth - ""Il discorso del Re"

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Christian Bale - "The Fighter"

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

  • Natalie Portman - "Il cigno nero"

MIGLIORI EFFETTI VISIVI

  • "Inception" Paul Franklin, Chris Corbould, Andrew Lockley, Peter Bebb

MIGLIOR MONTAGGIO

  • "The Social Network" - Angus Wall and Kirk Baxter

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • Melissa Leo - "The Fighter"

MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE

  • "Toy Story 3" - Lee Unkrich

MIGLIORE SCENOGRAFIA

  • "Alice in Wonderland" - Robert Stromberg, Karen O'Haraalice-in-wonderland

MIGLIORE FOTOGRAFIA

  • "Inception" - Wally Pfister

MIGLIORI COSTUMI

  • "Alice in Wonderland" - Colleen Atwood

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  • "Inside - Job" Charles Ferguson and Audrey Marrs

MIGLIOR DOCUMENTARIO CORTO

  • "Strangers No More" - Karen Goodman e Kirk Simon

MIGLIOR FILM STRANIERO

  • "In a Better World" Denmark

MIGLIOR TRUCCO

  • "The Wolfman" - Rick Baker and Dave Elsey

MIGLIORE COLONNA SONORA

  • "The Social Network" - Trent Reznor and Atticus Ross

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

  • "We Belong Together" ("Toy Story 3″) - Randy Newman

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ANIMATO

  • "The Lost Thing" - Shaun Tan e Andrew Ruhemann

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

  • "God of Love" - Luke Matheny

MIGLIOR SONORO

  • "Inception" - Richard King

MIGLIOR MISSAGGIO (O EFFETTI) SONORO

  • "Inception" - Lora Hirschberg, Gary A. Rizzo, Ed Novick

Una menzione speciale è stata dedicata ai registi Jean Luc Godard, Francis Ford Coppola e l'attore Eli Wallach che hanno ricevuto l'Oscar alla carriera.

Durante la cerimonia non si segnalano momenti particolarmente interessanti e divertenti, la conduzione molto lineare e serrata di James Franco e Anna Hathaway hanno permesso che lo show seguisse binari prestabiliti e canonici. Riassumendo i vincitori della 83° edizione degli Oscar Awards sono: Il discorso del re 4 statuette (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura originale), Inception 4 statuette (miglior sonoro, miglior missaggio sonoro, miglior effetti visivi, miglior fotografia), The Social Network 3 statuette (miglior sceneggiatura non originale, miglior colonna sonoro,miglior montaggio) Toy Story 3 (miglior film d'animazione, miglior canzone originale), Alice in Wonderland 2 Oscar(miglior scenografia, migliori costumi), The Fighter 2 Oscar (miglior attore non protagonista, miglior attrice non protagonista).

La regista Susanne Bier vince invece l'Oscar per il miglior film straniero con In a better world.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email