domenica 13 marzo 2011

Il corto ‘The Ballad of Nessie’ uscirà insieme a Winnie the Pooh

51D7PQYo-QL._SS500_ Walt Disney Studios ha confermato ciò che era stato ipotizzato in ottobre del 2010, cioè che il cortometraggio dei Walt Disney Animation Studios, The Ballad of Nessie precederà Winnie the Pooh quando uscirà nelle sale il 15 luglio 2011.

Narrato dal comico scozzese Billy Connolly e diretto dal team vincitore dell’Orcar, Stevie Wermers-Skelton e Kevin Deters ('Prep & Landing', 'Operazione Secret Santa' e il cortometraggio di Pippo del 2007 How to Hook Up Your Home Theater), The Ballad of Nessie è animato con la classica animazione in stile Disney. Scritto da Wermers-Skelton, Deters, e Regina Conroy, il film è prodotto da Dorothy McKim e Tamara Boutcher, e dispone di una partitura musicale scritta dal compositore premio Oscar Michael Giacchino (Ratatouille, Up ). L’animazione di 'Nessie' è stata supervisionata da cinque dei migliori talenti della Disney: Andreas Deja, Mark Henn, Randy Haycock, Dale Baer e Ruben A. Aquino.

Ambientato sugli altipiani blu della Scozia, The Ballad of Nessie è un grande e colorato racconto stravagante sul mostro di Loch Ness, reso però in versione amichevole, Nessie, è la storia di come lei (e la sua migliore amica, MacQuack, un’anatra di gomma) siano arrivate a vivere nel lago che ora chiamiamo casa. A mettere l'avventura in moto è un avido proprietario terriero di nome MacFroogle, che decide di costruire un impero un mini-golf proprio in cima alla casa di Nessie.

Il corto ha avuto la sua anteprima mondiale all’Anima Film Festival in Belgio. Un libro adattamento (scritto da Kieran Lachlan e illustrato da Harkness Andy) sarà pubblicato il 3 maggio 2011 ed è attualmente disponibile per il pre-ordine su Amazon.com.

Un ringraziamento speciale a animatie.blog.nl per lo scoop.

balladofnessiepicture

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email