martedì 8 febbraio 2011

Winnie the Pooh: curiosità, modelli dei personaggi, concept art e molto altro ancora!


Walt Disney Studios e Walt Disney Animation Studios ci hanno fornito uno straordinario numero di fogli modello del personaggio, concept art e nuove fotografie, anche in onore del ritorno al Bosco dei Cento Acri di Winnie the Pooh, che sarà nelle sale americane il 15 luglio 2011.

Hanno inoltre fornito con un po'di fatti curiosi' per quanto riguarda il film e alcuni della magia impiegata per produrlo, a partire da alcune delle storie originali Pooh di AA Milne, che hanno ispirato il nuovo film.

MAGIA!


STORIA - artista della storia, Burny Mattinson, un veterano da 58 anni in Disney che è stato animatore / regista / storyman e che ha lavorato come assistente animatore presso lo Studio alla prima featurette cinematografica Pooh nel 1966 ("Winnie the Pooh e l'albero del miele" ), si rivolto a tre delle migliori storie di AA Milne per l’ispirazione nella creazione di questo nuovo film d'animazione. "Nella quale Hi-Ho perde il suo racconto" apparso nella prima collezione di Milne, "Winnie-the-Pooh" (1926). "In cui Tappo ha una giornata impegnativa" e "In cui Christopher Robin conduce una spedizione al Polo Nord", sono apparsi nel secondo libro, "The House at Pooh Corner" (1928).

VIAGGIO SUL TERRENO - Nell'autunno del 2009, i membri del team creativo del film (compresi i registi Don Hall e Stephen Anderson, il direttore artistico Paul Felix, il supervisore del layout Razoul Azadani e il supervisore degli sfondi Sunny Apinchapong) sono andati in una spedizione in Inghilterra. Hanno visitato la Foresta di Ashdown, nel Sussex, i luoghi dell’ambientazione delle storie di Milne situati ad un miglio dal punto in cui l'autore aveva la sua casa di campagna. Lì, hanno scattato fotografie copiose e hanno fatto degli acquarelli sul posto. Felix è stato ispirato dalla luce nella foresta, e ha inserito questo elemento nella sua visione per il film.

UN RACCONTO DI UNA CODA - Nel corso del film, gli amici di Hi-Ho tentano di trovare un sostituto per la sua coda perduta. Fra i 17 elementi diversi che sono proposti e provati ci sono un palloncino, uno yo-yo, un orologio a cucù, una banderuola, un bersaglio, un ombrello, una testa di alce, e una fisarmonica.

CAPO ISPIRAZIONE - Eric Goldberg, che ha curato l'animazione di Tappo nel film, si è ispirato per disegnare il personaggio, cercando dei filmati del defunto presidente Richard M. Nixon, oltre a immagini del personaggio di John Cleese di Basil Fawlty, dell’animatore John Lounsbury (uno dei Nine Old Men) e qualche foglio di modelli originali forniti dal veterano animatore Burny Mattinson. Goldberg inoltre ha curato la colorata "Song Backson", che è fatta interamente in gesso in stile lavagna.

È nata una stella - Molti anni fa, Wolfgang "Woolie" Reitherman, il regista dei featurette classici e del successivo lungometraggio, ha commissionato le versioni giocattolo della banda del Bosco dei Cento Acri per l’apertura live-action ambientata nella stanza di Christopher Robin. Burny Mattinson, ignaro della disposizione, chiese lo stesso da sua moglie che creò una bella versione di Winnie the Pooh. Ma era troppo tardi: la scena di apertura era già stata girata con gli altri giocattoli. Il regista era così innamorato della creazione della Signora Mattinson che chiese se potesse tenerla per un po' (passarono diversi mesi prima che lui gliela restituisse). Pooh andò a casa con Mattinson, trascorse del tempo con i suoi figli e più tardi con i suoi nipoti, e ha vissuto in una soffitta polverosa per un po'. "E 'diventato un po' rilassato nelle sue articolazioni si può dire", spiega Mattinson, "ma è ancora intero." Fa la sua prima apparizione sul grande schermo nella scena d’apertura di "Winnie the Pooh".

Keeping It Real - Come parte dei loro sforzi per tornare al look e alle sensazioni delle featurette originali, i registi hanno anche restituito alla scena d’apertura in live-action, ambientata camera da letto di Christopher Robin. Hanno trovato le immagini della vera camera da letto di Christopher Robin e hanno progettato il set di conseguenza.

SCARPE GRANDI DA RIEMPIRE


SALTARE DI LA GIOIA - Il supervisore all'animazione per Tigro, Andreas Deja, saltò di gioia all'opportunità di poter disegnare questo personaggio turbolento che era originariamente animato dal leggendario artista Disney Milt Kahl (una delle "Nine Old Men" di Walt Disney). Anche se non hanno mai effettivamente lavorato insieme, Deja ha sempre considerato Kahl il suo mentore, e conosce il suo lavoro quasi fotogramma per fotogramma.

PRENDERE IL VOLO - Dale Baer, l'animatore supervisore per il Gufo Uffa, iniziò la sua carriera alla Disney nel 1970 come animatore della featurette del 1974, "Winnie the Pooh, and Tigger Too" e come mentore Baer ha avuto un altro dei giganti pionieristici della Disney, John Lounsbery, che è stato incaricato di dirigere e animare Uffa in quel cortometraggio candidato all'Oscar.

Sentire delle voci


La miscela perfetta - Il cast vocale dei personaggi comprende alcuni favoriti che ritornano che hanno dato la voce ai loro personaggi anche in precedenza: Jim Cummings ("Gnomeo & Juliet", "La principessa e il ranocchio", "Shrek") presta la sua voce a Winnie the Pooh e Tigro, e Travis Oates ("I miei amici Tigro e Pooh", "Tigro e Pooh e un musical Too") fornisce la voce a Pimpi. Il cast comprende anche i nuovi arrivati Bud Luckey Pooh ("Toy Story 3") come la voce di Hi-Ho, Craig Ferguson ("The Late Late Show con Craig Ferguson") nei panni di Uffa, Tom Kenny ("SpongeBob SquarePants") come voce di Tappo, Kristen Anderson-Lopez ("The Wonder Pets" per la TV e "In Transit") come la voce di Kanga, Wyatt Hall per la voce di Roo e Jack Boulter nei panni di Christopher Robin.

Personalità multiple – A dimostrazione dell'incredibile gamma delle sue capacità vocali, Jim Cummings è il talento versatile dietro Winnie the Pooh e Tigro. Oltre a fornire la voce di Pooh per più di due decenni, ha anche fornito le voci di altri noti personaggi Disney preferiti, compreso King Louie e Kaa (da "Il libro della giungla 2"), Ed la iena per "Il re leone", Ray, la lucciola eroica e romantica con l'accento Cajun ne "La principessa e il ranocchio". Cummings ha ereditato le funzioni di doppiatore di Pooh da Sterling Holloway, e ha preso i doveri e le funzioni di Tigro dal suo amico e collega, Paul Winchell.

JUST ROO IT - Wyatt Hall, il figlio di sette anni del regista Don Hall, è stato preso per fornire la voce temporanea per Roo. Hall dice che suo figlio non era interessato in un primo momento, ma ha accettato l'offerta (dopo qualche corruzione tramite omaggi Transformer), e alla fine si è aggiudicato il ruolo di voce ufficiale di Roo. "Forse abbiamo creato un mostro, però," dice Hall. "Stavamo cercando di indirizzarlo su come dire una battuta specifica e lui ci diceva: 'Non credo che Roo lo direbbe in questo modo".

DOPPIO RUOLO – Robert Lopez (dello show di Broadway "Avenue Q") e la moglie Kristen Anderson-Lopez ("Wonder Pets"), incideranno dei brani originali per "Winnie the Pooh". Anderson-Lopez presta anche la voce a Kanga.
 
Ora per il piacere degli occhi: in primo luogo ecco diverse nuove immagini dal film. Si noti che qui possiamo dare il nostro primo sguardo al ritorno ai film Disney originali in cui i personaggi non sono limitati alle illustrazioni del libro, ma interagiscono con il testo come discusso da John Lasseter all'Expo D23 nel 2009.

















Proseguiamo ora con alcuni fantastici concept art per il film, molti dei quale sono di Burny Mattinson che è uno dei pochi artisti rimasti in Disney che ha lavorato direttamente con Walt Disney e che ha lavorato su molti dei classici d’animazione dei Disney Studios. Mattinson ha cominciato a lavorare alla mailroom della Disney nel 1953 all'età di 18 anni e, entro sei mesi, venne promosso come in-betweener per Lilli e il vagabondo. Mattinson ha anche scritto, prodotto e diretto Basil l’Investigatopo.























Infine, e forse più affascinante di tutto, sono i fogli modello del Bosco Cento Acri insieme ad alcune pose dei personaggi utilizzati per la produzione del film.

Cliccate sull'album per vedere le altre 55 immagini:


MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email