mercoledì 9 febbraio 2011

Appuntamento con la storia dell’Animazione Disney: Alle origini di ‘Lilli e il Vagabondo’

[a2 copia[3].png]

Rieccoci all’appuntamento con la storia dell’animazione Disney. Questa volta, siccome San Valentino è ormai alle porte, parliamo di Lilli e Vagabondo, il classico d’animazione Disney del 1955.

L'origine del film risale al 1937, quando Joe Grant sta pensando di portare sullo schermo il romanzo di due cani. Mentre sta scrivendo le idee e le proposte da presentare a Walt Disney, quest’ultimo scopre una storia scritta dal reporter di Ward Greene . Di solito, Ward Greene si basa sui fatti che scopre durante suo lavoro per scrivere i suoi romanzi horror. Ma con "Happy Dan the Whisling Dog and Miss Patsy the Beautiful Spaniel, "Ward Greene a sorpresa, propone una storia d'amore tra due cani che completamente differenti.

Walt Disney viene sedotto dal soggetto e ordina a Ward Greene di inventare una storia basata sul suo romanzo e gli elementi di Joe Grant. Così Ward Greene dà la luce al libro "Lilli e il vagabondo, la storia di due cani", pubblicata per la prima volta nel 1953.

Il team di animatori di Walt Disney rimane molto fedele al lavoro di Ward Greene, aggiungendo solo poche nuove scene e riducendo l'aspetto del personaggio della zia Sarah, la proprietaria dei gatti siamesi.

Tra le differenze, l'apertura del cartone animato è una sequenza originale. Infatti, il libro non parla dell’infanzia di Lilli. L'autore riferisce in un certo momento come il cane sia stato offerto a Tesoro, ma si concentra di più sull'avventura di Lilli. La cena romantica nella Bella Notte che abbiamo visto tutti, comunque, è una scena originale. Nel libro, Lilli condivide frettolosamente un bicchiere con il Vagabondo, ma niente di troppo romantico.
La fine del libro è stata leggermente modificata. Per rendere più emozionante il viaggio del vagabondo verso il Canile, la Disney ci mostra questo luogo tetro in cui è stata chiusa anche Lilli prima di lui.

C'è un fatto interessante. Ward Greene inserisce nella sua storia la dimensione musicale. Infatti, Tesoro canta una ninna nanna al suo neonato, che fa immobilizzare Lilli tanto la canzone è morbida e confortevole. Gli animatori sono stati in grado di ricreare questa scena con dolcezza e calore. La cantante Peggy Lee ha co-scritto una ninna nanna più lunga di quella che può essere ascoltata nel cartone animato. Potete ascoltare questa registrazione cliccando su questo link.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email