mercoledì 11 agosto 2010

Date d’uscita

image

La Disney nei giorni scorsi ha annunciato alcune nuove date d’uscita.

Infatti l’8 giugno 2012 è stata annunciata ufficialmente come la data per la release nei cinema americani di John Carter of Mars, prima incursione nel mondo del live-action per il regista della Pixar Andrew Stanton. Il film sarà un adattamento del romanzo di avventure di Edgar Rice Burroughs.

Invece il 9 marzo 2012 uscirà sui grandi schermi americani il nuovo progetto in stop motion di Tim Burton, Frankenweenie. L’ispirazione in questo caso arriva direttamente da un cortometraggio che il regista ha diretto agli albori della sua carriera. Non è ancora chiaro se Tim Burton sarò legato al progetto come regista o soltanto come produttore.

Da notare è anche l’anticipazione dell’uscita di Monsters, Inc, 2 che uscirà ora nei cinema USA il 2 novembre 2012, e non più il 16 novembre come era stato detto in precedenza. La mossa è seguita dopo l’annuncio che Summit Entertainment intende far uscire il capitolo finale della Saga di Twilight proprio il 16 novembre. In questo modo viene evitata una concorrenza diretta con i vampiri, che già in passato hanno ferito gli incassi Disney (vedi Bolt nel suo week-end di apertura!).

image Da segnalare anche che la release in 3D per La Bella e la Bestia è stata rinviata a data da stabilirsi (per la seconda volta, visto che in origine doveva uscire a febbraio di quest’anno!). La mossa viene giustificata dalla Disney con la necessità di dare maggior tempo al pubblico per poter apprezzare appieno la transizione al 3D domestico. Fa tutto parte di un piano più grande che prevede la release anche di altri film classici Disney. Tenete presente che per convertire un film in 3D i costi sono notevoli, quindi la Disney preferisce che questo investimento non venga fatto invano.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email