giovedì 22 luglio 2010

La Disney si fa aiutare di nuovo dalla Pixar per il film dei Muppets

image

Il sito The Hollywood Reporter annuncia che i principali coinvolti nel prossimo film live-action della Disney diretto da Jason Segel sono volati alla sede centrale della Pixar a Emeryville, in California, mercoledì per una tabella di lettura del progetto con la superpotenza dell’animazione.

La partecipazione arriva pochi mesi dopo che la Pixar ha contribuito ai reshoots per "Tron Legacy".

In altre parole, questo è il secondo esempio recente della casa di animazione che assiste la Disney in un progetto live-action.

Alcuni dei membri del cosiddetto "Pixar Brain Trust" – i registi John Lasseter, Brad Bird, Pete Docter, Andrew Stanton, Michael Arndt, Bob Peterson e il presidente Ed Catmull - erano presenti per le consultazioni. Docter è un fan particolarmente accanito dei Muppets, così quasi certamente è stato uno dei partecipanti. Dal lato Disney, il regista dei Muppets James Bobin e i produttori David Hoberman e Todd Lieberman erano probabilmente presenti insieme a Segel. Né la Disney nè la Pixar hanno voluto commentare a riguardo.

Al di là di qualsiasi consiglio che possa essere stato formulato per il progetto, il fatto che la Pixar abbia messo le sue mani anche nel mondo dei Muppets suggerisce che la Disney, sotto il nuovo regime di Rich Ross e di Sean Bailey, ha come intenzione di voler sfruttare l’innata abilità per la narrazione della Pixar.

Pixar ha sempre avuto uno straordinario successo con la critica e anche a livello commerciale, con "Toy Story 3" che è diventato il loro undicesimo successo di fila. Il film ha incassato 366.900.000 dollari dal 18 giugno, quando è uscito, diventando il maggiore incasso americano dell'anno, superando i 334 milioni e 200 mila dollari raccolti dal film della Disney "Alice in Wonderland".

Al tempo stesso, il nuovo regime della Disney è stato ostacolato da una serie di insuccessi - "When in Rome", "The Last Song", "Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo" e il nuovo "Apprendista Stregone" che è appena uscito in America - che sono stati ereditati dalla precedente amministrazione dello studio.

Nonostante il suo successo presso il Disney Channel, Ross non ha alcuna esperienza cinematografica e, Bailey, anche se ha delle buone qualità come produttore, è una novità per la gestione dei vertici dello studio.

Mentre sviluppano il loro nuovo listino di film, la nuova squadra in Disney è ansiosa di avvalersi della competenza della Pixar - e i filmmaker in questione non sembrano nemmeno avere alcun tipo di problema riguardo ai consigli offerti dalla Pixar.
"Se si vogliono avere delle buone idee, perché non parlare con il Brain Trust?" Bailey ha affermato alcune settimane fa parlando dello scambio di opinioni con la Pixar per "Tron: Legacy", che ha avuto luogo in marzo.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email