giovedì 13 maggio 2010

Gyllenhaal pronto per un seguito di Prince of Persia

image

Jake Gyllenhaal è passato da ruoli dark e strani a un film d’azione e avventura ad alto budget come ‘Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo”, un film che potrebbe succedere alla hit franchise dei ‘Pirati dei Caraibi’ come la prossima grande cosa in Disney.

Mentre l’attore 29-enne nominato all’Oscar è tipicamente generico a proposito dei suoi progetti futuri, Gyllenhaal ha detto in un’intervista di essere pronto a tornare al ruolo di principe persiano del sesto secolo.

‘Prince of Persia’, basato sul popolare video game che apparve per la prima volta nel 1989, ha avuto la sua premiere a Londra domenica scorsa e settimana prossima uscirà nei cinema di tutto il mondo.

“Di certo se c’è la possibilità di farne un altro e il pubblico ha una risposta positiva.,” Gyllenhaal ha dichiarato a in un’intervista per promuovere il pubblico, quando gli è stato chiesto se vedeva il film come parte di una serie.

‘Non penso sia davvero una mia idea. Credo che in mente abbiamo di far uscire questo. Ma di certo, sarà un onore. Se qualcuno richiederà un seguito, allora è un onore,” ha aggiunto l’attore, che si è allenato duramente per gli stunt impegnativi e le sequenze di combattimento.

I tre film dei ‘Pirati dei Caraibi’, con Johnny Depp come protagonista, sono un duro predecessore da seguire, avendo incassato 2,7 miliardi di dollari al box office mondiale.

Gli esperti dell’industria vedono una sfida addizionale visto che gli adattamenti dei videogames hanno fatto fatica a incontrare le aspettative. Le stime del budget di ‘Prince of Persia’ vanno dai 150 ai 200 milioni di dollari. Saranno tanti i fan del videogioco ad aspettarsi il meglio dall’adattamento.

“Lo so… non piacerà a tutti i giocatori, e lo so che c’è molto scetticismo quando c’è una trasposizione da un video gioco a un film, ma mi sento anche eccitato perchè credo abbiamo fatto qualcosa che è molto migliore di qualsiasi altra trasposizione che c’è stata finora,” ha affermato Gyllenhall.

“Questi giochi non hanno avuto il rispetto che meritavano nel mondo del cinema, e penso che il produttore Jerry Bruckheimer ha fatto questo e credo che abbiamo provato così duramente a farlo nostro e allo stesso tempo stando fedeli ai video giochi. I videogiocatori sono duri, e questo è apprezzabile. Anche io vengo da una famiglia dura. Non mi importano le critiche dure.”

Dopo essere stato il protagonista di Donnie Darko, e di essere stato un protagonista di Brockeback Mountain, Gyllenhaal è finalmente andato sotto le luci hollywoodiane proprio grazie a Prince of Persia. Nel film l’attore interprata Dastan, un ragazzo adottato da Re Sharaman che entra a far parte di una serie di avventure e imprese per proteggere un magico pugnale che può dare accesso alle leggendarie Sabbie del Tempo, che sono in grado di far tornare indietro il tempo.

Diretto da Mike Newell e con un cast che comprende Ben Kingsley, Alfred Molina e Gemma Arterton, il film contiene battaglie, inseguimenti, tantissimi effetti speciali e dialogo divertente.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email