mercoledì 13 gennaio 2010

Oren Aviv lascia i Walt Disney Studios

image Secondo The Hollywood Reporter Oren Aviv, presidente di Walt Disney Studios Motion Picture Production dal 2006 ha annunciato le sue dimissioni.

Mentre continua la riorganizzazione dei Walt Disney Studios, il nuovo chairmain Rich Ross ha mandato fuori il capo di produzione Oren Aviv.
Aviv, che è stato presidente della produzione per la Walt Disney Studios Motion Picture dal 2006, ha dato ieri le sue dimissioni.
“Ho amato ogni giorno che ho trascorso allo studio e mi sento incredibilmente privilegiato di essere stato parte di un team che ha arricchito la mia vita per 20 anni,” ha dichiarato.
Aviv era presidente del marketing dello studio prima di esserlo della produzione.
Dalla sua mente sono nati i film di successo de “Il Mistero dei Templari”. Era fortemente associato con l’ex capo dello studio Dick Cook.
Anche se la Disney ha avuto film di successo come “Up” e “Ricatto d’Amore” nel 2009, Aviv ha anche supervisionato la produzione di film costosi e deludenti come “I Love Shopping”, “G-Force” e “Old Dogs”, e il CEO della Disney Robert Iger ha anche criticato pubblicamente le operazione della divisione cinematografica.
Le uscite natalizie della Disney “A Christmas Carol” e “La Principessa e il Ranocchio”, pure loro, non sono stati all’altezza delle aspettative.
Le dimissioni di Aviv erano attese da quando Ross era entrato in carica in ottobre. Ross ha speso l’autunno ripulendo lo studio dal lato del marketing e della distribuzione prima di passare a sistemare il reparto produzione. Prima che l’annuncio fosse stato reso pubblico ieri mattina, ad Aviv è stata data l’opportunità di chiamare i produttori Jerry Bruckeimer e Scott Rudin per informarli della notizia.
La Disney non è ancora pronta ad annunciare il successore di Aviv, ma alcuni nomi come quello della dirigente del Disney Channel, Susete Hsiung, di Kevin Feige della Marvel Studios e Alli Shearmur della Lionsgate circolavano ieri presso i corridoi degli studios. Ross ha approcciato Erik Feig il presidente della produzione della Summit a proposito del lavoro, ma Feig non ha fatto nessuna mossa. Altri speculano che Ross troverà qualcuno all’esterno del tradizionale sistema dei dirigenti di produzione.
Chiunque subentrerà dovrà avere a che fare non solo con un’unità di produzione piuttosto limitata e dovrà muoversi in fretta per arricchire il listino dei film in uscita. Anche se la Disney si appoggia alla Marvel, alla DreamWorks e alla Pixar dovrà comunque produrre film all’interno del suo studio per completare questo listino.
Nella sua dichiarazione d’addio, Aviv ha parlato di alcuni film in uscita come “Alice in Wonderland”, “Prince of Persia”, “L’Apprendista Stregone” e “Tron Legacy” dicendo di esserne veramente fiero – sebbene, in puro stile hollywoodiano, il suo successore sarà lui probabilmente a prendersene la gloria se saranno di successo.
“I contributi significativi di Oren presso i Walt Disney Studios sono ben documentati, e tantissimi spettatori sono stati intrattenuti dal suo portfolio di film”, ha dichiarato Ross. “Apprezziamo questo lavoro e gli auguriamo il meglio per le sue future imprese.”
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email