domenica 15 novembre 2009

La Walt Disney Studios grazie al mercato Home Video sale in borsa

Up non è la sola grande unica uscita Disney a colpire il mercato Home Video questa settimana: lo è anche l'andamento delle azioni del gigante dell'intrattenimento per la famiglia, dopo la pubblicazione dei risultati finanziari migliori del previsto per il quarto trimestre.
La Disney ha guadagnato 0,46 dollari per azione nel corso del trimestre, appena di più dei 0,44 dollari in utile per azione generato un anno fa. Gli analisti pensavano che la casa di Mickey Mouse avrebbe riportato una caduta, con un utile netto di soli $ 0,41 per azione per il periodo.
I guadagni delle sue reti via cavo (ABC, Disney Channel, Disney XD, Playhouse Disney) e il rimbalzo nella sua divisione delle trasmissioni sono state più che sufficienti a compensare il declino nei suoi parchi a tema e nel settore dei prodotti di consumo - e le perdite di esercizio dello studio e del reparto videogiochi. Il totale delle entrate è aumentato del 4% a 9,9 miliardi dollari per il trimestre.
Le prestazioni nei vari segmenti operativi della Disney non è stata poi una gran sorpresa, tanto più che molti dei suoi rivali hanno già segnalato i loro risultati trimestrali. La Nickelodeon del gruppo Viacom la scorsa settimana ha riportato dei risultati piuttosto deludenti. L'operatore del parco regionale dei divertimenti Cedar Fair ha riportato delle entrate inferiori e delle basse presenze la scorsa settimana, anche se è riuscito a far crescere la propria linea di fondo durante la potente stagione estiva. L'ex operatore dei Disney Stores, da poco rinnovati, non segnalerà gli utili fino alla settimana prossima, ma gli analisti prevedono un'impennata del titolo.
In un interessante scambio, il CFO Tom Staggs e il presidente dei parchi a tema, Jay Rasulo, si scambieranno le loro posizioni da gennaio. La conclusione logica è che entrambi sono stati selezionati per succedere al CEO Bob Iger, e in questo modo vengono promossi in una nuova posizione di leadership migliore che gli dà maggior controllo di tutta l'azienda. Ciò non significa che Iger dovrebbe guardarsi le spalle. La Disney ha mancato solo una volta le aspettative di Wall Street da quando ha dato fine all'era di Michael Eisner. L'economia è per aria, ma la Disney ha superato le previsioni analistiche in ciascuno degli ultimi tre trimestri.
Il futuro è luminoso alla Disney. Al di là delle succose possibilità dell'atteso acquisto della Marvel Entertainment, lo studio Disney dovrebbe ricevere un impulso serio con i seguiti di film come Toy Story, Cars e Pirati dei Caraibi quando usciranno sul grande schermo. Il destino dei suoi parchi a tema sono legati all'economia globale, ma delle aggiunte molto importanti al Disney California Adventure e Magic Kingdom del Walt Disney World in Florida sono in arrivo.
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email