martedì 21 luglio 2009

Time Jumper - Nuovi dettagli dal Digital Comics di Stan Lee

Stan Lee, il creatore di personaggi come Spider-Man, X-Men e Hulk, collaborerà con la Disney per un nuovo progetto già anticipatovi tempo fa.
Si tratta di un fumetto, Time Jumper, ma non un fumetto classico come quelli che troviamo facilmente in fumetteria, ma un Digital Comics, che si potrà leggere per ora solo sui dispositivi iPhone e iPod Touch tramite un'applicazione che verrà rilasciata su iTunes.
Questi Digital Comics non avranno solo le immagini ma anche le voci dei protagonisti per intrattenere il lettore.

La Storia che verrà affrontata nel fumetto racconta la storia di Terry Dixon, agente di un’organizzazione governativa segreta, la H.U.N.T. che viaggia nel passato e nel futuro grazie ad Articulus, uno speciale telefono cellulare che in realtà è una macchina del tempo. Quando suo fratello si perde nel tempo, Dixon deve tentare di ritrovarlo prima che sia ucciso da una banda di criminali, appartenenti alla organizzazione C.U.L.T.

Natasha Henstridge (foto) doppierà l'agente segreto Charity Vyle, appartenente all'organizzazione criminale C.U.L.T. Mentre Stan Lee, immancabile nelle pellicole tratte dai suoi fumetti, interpreterà Lee Excelsior, il CEO di H.U.N.T.

La Disney ha intanto aperto il sito virale, dove potete vedere un breve filmato di Lee Excelsior che presenta la sua organizzazione, e se aspettate la fine del video potrete accedere alla lista di agenti segreti che saranni protagonisti in Time Jumper.
La serie a fumetti prevede 10 episodi di 5-8 minuti ognuno, che verranno rilasciati su iPhone e iPod Touch a Dicembre.
Ulteriori dettagli verranno presentati al Comic-Con di San Diego a fine Luglio, quindi...
Stay Tuned!

Fonte: The Hollywood Reporter
MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email