mercoledì 28 maggio 2008

Up

Tutti sicuramente staranno parlando del nuovo film attesissimo della Disney-Pixar: Up.
Se la trama vi sfugge eccola qui:

Carl Fredricksen, un anziano pensionato, ha sempre sognato di viaggiare per il globo, ma ormai è vecchio, così passa tutte le sue giornate a non far niente. Prima di questo c'è un flashback, dove si vede Carl che è un bambino timido che fa amicizia con un altra bambina di nome Ellie. Lei è fissata con un esploratore, il suo eroe, e vuole seguirlo nei suoi viaggi avventurosi. Lei vuole mostrare qualcosa a Carl, ma prima gli fa fare una promessa. Lui giura, e lei gli mostra il suo libro di avventure. Un quaderno contenente ritagli e foto del suo eroe, un esploratore di nome Muntz. Lei gli diche che quando diventerà grande vuole andare dovunque Muntz si avventuri. Precisamente vuole andare in Sud America. Sul quaderno ha disegni di cascate e dice che è li che vuole vivere, un giorno. E' un posto chiamato Paradise Falls (in italiano: Cascate del Paradiso). Il resto delle pagine è vuoto, dice che vuole conservarle per scriverci le avventure che vivrà lei... l'unico problema è che non sa come arrivarci. Carl ha un palloncino nella sua stanza, e lei gli dice: "Ho trovato! Puoi portarci in un attimo! Giura che lo farai!" e lo fa giurare. "Bene, hai promesso. Ogni promessa è debito!"... Carl ha gli occhi spalancati, ovviamente cotto di quella bambina, innamorato del suo spirito e del suo entusiasmo, riesce a malapena a parlare.
Dopodiché c'è un montaggio, senza dialoghi, solo musica. Ellie e Carl si sposano. Sono felici insieme. Carl vende palloncini, e costruiscono la loro casa.
Gli anni passano. Sono ancora giovani e esaltati. Innamorati. Fanno picnic, guardano le nuvole e indovinano le forme. A un tratto Carl ne indica una, ha la forma di... un neonato. Carl ride.
Poi li vediamo nell'ufficio di un dottore. E' una stanza scura e grigia. Ellie si copre la faccia con le mani, piangendo, mentre il dottore fa "no" scuotendo la testa.
Ellie è seduta nel suo giardino. E' triste. Carl arriva e cerca di tirarla su, le porta il suo vecchio libro di avventure, e lei ritrova il sorriso.
Allora prendono un barattolo e ci scrivono sopra "Paradise Falls", e cominciano a metterci soldi. La pila di soldi cresce ma accade una serie di eventi. Le gomme della macchina scoppiano, i soldi nel barattolo diminuiscono. Tornano a mettere soldi nel barattolo, ma poi si vede Carl con una gamba ingessata, i soldi diminuiscono. Il tetto della casa vola via durante una tempesta, i soldi diminuiscono. E così via.
Adesso sono un po' più anziani. Il barattolo per Paradise Falls è vuoto, dimenticato. Carl guarda amorevolmente sua moglie che fa le pulizie. Lei è felice, ma si capisce che Carl è triste perché non ha mantenuto la sua promessa. Guarda il disegno delle cascate che c'era nel quaderno delle avventure, e fa un sogno, immaginando di viaggiare verso Paradise Falls.
Ha due bigletti per il Sudamerica. Li nasconde nella cesta del cibo e porta Ellie a fare un picnic. Vuole farlo sulla cima della collina, ma lei non ce la fa e si accascia a metà strada. Lui corre da lei.
Ora siamo in un ospedale. Lui è tristissimo. Lei gli porge il quaderno delle avventure e lo fa giurare. Lui giura.
Ora vediamo Carl, col vestito nero. Circondato da centinaia di palloncini... se ricordo bene, su tutti i palloncini c'è scritto il nome di lei.
Questa sequenza era già commovente così, in forma di storyboard.

Passano un po' di anni. La sua casa è minacciata dalle nuove costruzioni. Così lui lega migliaia e migliaia di palloncini al tetto, con l'intenzione di alzarsi in volo e partire verso il Sudamerica, portando Ellie, il suo spirito, a Paradise Falls.
Ma qualcosa intralcia i suoi piani: un bambino cicciottello di nome Russel, asiatico, un boyscout che sta cercando una buona azione per la sua ultima medaglia di merito, quella per l'assistenza agli anziani. Così Carl se lo porta in Sudamerica, ma prima che raggiungano la loro destinazione, hanno uno scontro e cadono dalla casa. La casa inizia ad andare alla deriva, ma riescono ad afferrare un tubo da giardino che pende dalla casa, e la trattengono prima che se ne voli via. Ora che l'hanno afferrata però nessuno dei due riesce a risalirci, ma non vogliono lasciarla, e così se la legano al corpo e attraversano le giungle sudamericane trascinandosi dietro la casa come se fosse un palloncino.
Ci hanno mostrato un test, con delle scenografie temporanee e i modelli dei personaggi, e sembrava molto divertente. Carl è basso e quadrato, col suo appoggio a quattro piedi/palle-da-tennis. Russell sbuffa, è stanco. Carl gli dice di stare zitto e Russell si lamenta e si dimena ma, essendo legato alla casa, non può fare altro che galleggiare su e giù. Poi vede un insetto per terra e si eccita. Si stacca dalla casa e lo rincorre. Carl si gira e vede che è l'unico legato alla casa. Chiama il ragazzino ma questo non gli risponde, mentre lui lentamente si alza finché finisce fuori dall'immagine. Un uccello gli gracchia contro e lui mugugna. Non vediamo più lui, ma vediamo il suo appoggio cadere nella foresta.

La Scheda Tecnica è una delle migliori:
Regista: Pete Docter
Co-regista: Bob Peterson
Produttore: Jonas Rivera
Sceneggiatore: Bob Peterson
Voci originali: Ed Asner, Christopher Plummer, John Ratzenberger, Jordan Nagai

Uscita:
USA = 29 Maggio 2009
Italia = 18 Agosto 2009 (Fonti Incerte).

Curiosità:
MousePlanet.com ha riportato in un suo articolo nuove informazioni sul nuovo film Disney-Pixar, Up. Infatti ha detto che saranno esposte al pubblico nel California's Adventures della Disney, le ambientazioni del film, tra cui la casa del protagonista Carl Fredricksen e altre. L'Attrazione è tutt'ora in costruzione e non ci sono altre curiosità sul topic.

Immagini:

Primo Storico Storyboard del Film, Uscito nel 2006.


Secondo Storyboard uscito nel 2007, dove si vede per la prima volta il protagonista.

Stessa Immagine di Sopra, ma se ci fate caso è la prima in 3D.


La Prima Immagine del Film pubblicate, nella quale si vede la casa di Carl.


Veduta della Casa di Carl, a fianco il Cantiere Edile, menzionato nel film.

MyNewAnimatedLife è un sito indipendente e non autorizzato dalla Walt Disney Company, e rappresenta le opinioni di conoscitori e appassionati dell'arte e tecnologia Disney con le loro quisquilie e pinzillacchere.
Ci riserviamo tutto il diritto di rispondere male a chi si lamenta che è finita la fantasia a Hollywood solo perché stanno facendo un sequel di Mary Poppins. Che poi voglio dire, è tratto dai romanzi originali di P.L. Travers, sono passati più di cinquant'anni, e c'è Lin-Manuel Miranda che farà cose, che problema avete?

Il sito utilizza il Programma affiliazione Amazon.

Per informazioni contattate:
email